Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 585
MODICA - 08/08/2011
Sport - Tennis: oggi la conclusione del torneo valido come prova regionale

Zito-Amore è la finale del 26mo Memorial "Di Tommasi"

Sui campi del Country Club di contrada Musebbi gli spettatori hanno assistito a tennis di qualità
Foto CorrierediRagusa.it

Ettore Zito (nella foto) ed Antonio Amore giocano oggi la finalissima della 26ma edizione del Memorial «Roberto Di Tommasi». In palio sul campo del Country Club un assegno di 525 euro per il vincitore e di 375 euro per il perdente. Il catanese Antonio Amore, 2.5, reduce dal "positivo" nei quarti con Scuderi, ed il campione in carica 2010 del torneo, l´avolese Salvatore Caruso, 2.4, n. 2 del tabellone, si sono incontrati in semifinale in un
match equilibrato nel primo set, con Amore che esplodeva il suo turbo rovescio ad una mano, sia in diagonale che in lungo linea. L´avolese Caruso, sempre solidissimo dal fondo, commetteva qualche errore non provocato in più, anche a causa del vento che nel primo set infastidiva non poco ambedue i giocatori. Ma alla lunga era Caruso che sfruttava le chances a sua disposizione e chiudeva per 6/4 il primo set in suo favore. Il secondo set vedeva subito un Amore più pimpante e vivo nel campo che comandava le operazioni dal fondo, andando subito avanti nel punteggio per 4/2 e palla per il 5/2, ma Caruso reagiva da campione giocando benissimo i punti importanti e così si andava al tie-break che veniva dominato da Antonio Amore. Il terzo set vedeva subito avanti Amore per 4/0 che dominava ormai dal fondo uno sconfortato Caruso, che provava a reagire portandosi sul 2/4 e palla del 3/4, ma persa l´occasione, Amore chiudeva la contesa per 6/2 tra gli scroscianti applausi del pubblico, soddisfatto per lo spettacolo espresso dai due giocatori in campo.

Nella seconda semifinale, giocata tra il n.1 Ettore Zito, vincitore su Giordano ai quarti, e Cosimo Munzone, 2.5, reduce dal "positivo" su Giacalone c´era match solo nel primo set, giocato a strappi da entrambi i contendenti, con Zito che andava 5/2, ma senza impressionare come ai quarti di finale, e Munzone che provava a spezzare il ritmo dello scambio con fantastiche palle corte e rasoiate in backspin.

Munzone riusciva ad impattare il risultato e portava al tie-break il siracusano che dimostrava però una tenuta mentale e fisica superiore chiudendo nettamente a suo favore il gioco decisivo. Nel secondo set si rivedeva lo Zito dei quarti di finale, più tonico fisicamente e col suo splendido rovescio bimane lungolinea, a far da cornice al 6/2 finale, che gli regalava la possibilità di giocarsi l´ultimo atto del torneo contro la sorpresa Amore.