Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 1139
MODICA - 12/07/2011
Sport - Calcio: si blocca la trattativa per la costituzione della nuova società

Fargione dietro front sul Modica: "Non se ne fa niente"

Torna in alto mare l’iscrizione in Eccellenza, i cui termini scadono il 19

Angelo Fargione fa marcia indietro. «Non si fa niente, non sono disponibile a queste condizioni ad imbarcarmi in questa avventura. Non ho nulla da dire e non faccio niente. Mi volevano accollare il peso della società ma io non ci sto. Il Modica non è mio ma di tutti i modicani». Parole chiare quelle dell’imprenditore che, secondo le informazioni filtrate da palazzo S. Domenico, sarebbe stato pronto a prendere in mano il Modica Calcio.

Niente di tutto questo come conferma ancora Angelo Fargione: «Non sto facendo niente, altro che iscrizione, non mi sono sentito con Riccardo Radenza, non ho progetti; le discussioni intavolate con il sindaco non hanno portato a nulla di concreto perché l’amministrazione mi aveva assicurato che c’era un gruppo di imprenditori pronti a collaborare ed invece siamo rimasti in due, io e Peppe Zaccaria. Noi siamo disponibili ma solo per un contributo. Sono dunque fermo e non ho intenzione di andare avanti».

Il Modica si trova dunque in una situazione di stallo e sembra molto difficile da qui al 19 , giorno in cui scade il termine per l’iscrizione in Eccellenza, che qualcosa cambi almeno sul fronte Fargione.
Emerge ancora una volta la dura verità di una città, in tutte le sue espressioni, che non è interessata alle sorti del Modica calcio, se non per uno sparuto gruppo di tifosi e qualche appassionato della vecchia guardia.