Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 497
MODICA - 03/07/2011
Sport - Il pilota di Melilli ha corso a bordo di una Osella PA 21

Fazzino vince autoslalom sui tornanti della Mista

La gara valida come quinta tappa del Campionato siciliano Uisp di automobilismo, organizzato dalla Street Racers di Modica
Foto CorrierediRagusa.it

Gianpaolo Fazzino su Osella PA 21 (nella foto) della scuderia Briganti Corse ha vinto il secondo auto slalom del Mediterraneo «Memorial Bruno Minardo». La corsa si è svolta lungo un percorso di due km. ed 800 metri sui tornanti della via S. Marco Mista. La gara è stata valida come quinta tappa del Campionato siciliano Uisp di automobilismo, organizzato dalla Street Racers di Modica; il servizio di cronometraggio è stato curato dall’Associazione Cronometristi «Hyblea» di Ragusa con in testa il presidente Raffaele Tumino. La gara si è articolata su tre manche, di cui solo le ultime due cronometrate, ed ha visto un numeroso pubblico lungo i tornanti.

I sessanta piloti, provenienti da diverse parti della Sicilia, hanno dovuto fare i conti con la velocità e le 9 postazioni di rallentamento con birilli, perfetta è risultata la sincronia dei 7 cronometristi di Ragusa che hanno gestito le varie postazioni ed il centro classifica con fotocellule collegate ad apparecchi scriventi, atti a rilevare eventuali anticipi in partenza e tempi di arrivo al centesimo, semaforo, cuffie, computer e tabellone cronometrico.

Gianpaolo Fazzino nell’ultima ultima manche, con percorso netto, ha bloccato i cronometri a 1’52»37 alla media di km/h 89,70 ed ha totalizzato 112,37 punti, al secondo posto si è piazzato Michele Cosentino su Osella PA 20 della scuderia Briganti Corse, con il tempo di 2’02»66 realizzato nella seconda manche in cui ha totalizzato 122,66 punti; l’ultimo gradino del podio è stato occupato da Massimo Miciluzzo di Chiaramonte Gulfi a bordo della Renault 5 GT turbo della scuderia Piloti Chiaramonte che nell’ultima manche ha realizzato 2’08»99 alla velocità media di km/h 78,10 e totalizzando 128,99 punti. La gara si è rivelata molto selettiva visto che solo 46 piloti sono riusciti a tagliare il traguardo.