Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 731
MODICA - 03/07/2011
Sport - Calcio: contatti tra amministrazione, Riccardo Radenza e nuovi dirigenti per l’assetto societario

Angelo Fargione dice "Sì" al Modica, ma non vuole debiti

E’ la condizione posta dall’imprenditore per rilevare la società da Radenza

Si sblocca la vicenda Modica Calcio. Angelo Fargione è pronto ad assumere la guida della società rossoblù anche se resta ancora qualche punto da chiarire. L’assessore allo sport è fiducioso. Dice Giovanni Spadaro: «Siamo ormai in dirittura di arrivo. Angelo Fargione è interessato a rilevare il Modica Calcio. Ci siamo aggiornati a lunedì».

La riunione tenuta a palazzo S. Domenico è stata ristretta; il sindaco Antonello Buscema e l’assessore allo sport, Giovanni Spadaro, hanno ricevuto Angelo Fargione e Tonino Calabrese. Non c’erano gli altri imprenditori, come Peppe Zaccaria, contattati per costituire la nuova società. Fargione ha declinato la sua disponibilità ma chiede garanzie innanzitutto sul passaggio a costo zero delle quote e del patrimonio detenuto dall’ex presidente Riccardo Radenza, che ha sollevato in merito qualche eccezione. Fargione vuole anche avere dall’amministrazione certezze rispetto alla cura ed alla manutenzione dell’impianto della Caitina viste le condizioni precarie in cui versa e soprattutto non vuole ereditare debiti dall’ex presidente.

Riccardo Radenza deve dunque dare una risposta ed intende rientrare cedendo il cartellino a quei giocatori che vantano dei crediti. Sul fronte tecnico Angelo Fargione ha le idee chiare anche perché conosce il mondo del calcio per avere guidato il Modica per qualche anno in Promozione ed Eccellenza. Fargione punta anche alla serie D ed intende chiedere l’ammissione alla Lega; i termini scadono giorno sette ma il nuovo presidente deve versare i 18 mila euro richiesti. Secondo una classifica non ufficiosa il Modica sarebbe tra le squadre di testa in quanto a requisiti.

Uno dei nodi da sciogliere è quello dell’affidamento della società da punto di vista tecnico visto che né Peppe Zaccaria né lo stesso Fargione possono permettersi di dedicare molto tempo alla società. Cercano dunque un direttore generale di sicuro affidamento. Giovanni Spadaro dimostra sicurezza: «Chiudiamo presto, entro i primi giorni della settimana ma non posso entrare oggi nei dettagli perché rischiamo di far saltare tutto. I tifosi abbiano pazienza ma le premesse per chiudere ci sono tutte".


Scadenza 7 luglio,h. 12, per chiedere RIPESCAGGIO in serie D
03/07/2011 | 17.35.08
Piero Boncoraglio

Scadenza 7 luglio per chiedere iscrizione in serie D.


Le domande di ammissione al Campionato Nazionale di Serie D 2011-2012 per le società non aventi diritto (cioè che chiedono il ripescaggio), dovranno essere depositate presso la sede del Comitato Interregionale entro il termine perentorio di giovedì 7 luglio 2011, ore 12.00, corredate dalla documentazione così come di seguito riportata (sarà considerata valida esclusivamente la documentazione pervenuta ovvero depositata entro il termine di cui innanzi):

1) domanda di iscrizione al Campionato Nazionale di Serie D 2011/2012;

2) modulo di censimento in n° 3 copie compilato e sottoscritto dal rappresentante delle Società;

3) copia del Verbale della Assemblea nel corso della quale sono state attribuite le cariche sociali per la Stagione Sportiva 2011/2012, firmato per conformità dal Presidente della Società; ovvero comunicazione di conferma delle cariche sociali nell’ipotesi di mancata variazione delle stesse;

4) copia statuto sociale vigente (solo per le società provenienti dall’Eccellenza Regionale e per quelle che hanno modificato la denominazione sociale).

5) somma di € 18.000, a mezzo assegno circolare non trasferibile intestato a F.I.G.C. – L.N.D. – Comitato Interregionale o tramite bonifico bancario

6) fideiussione bancaria a prima richiesta con scadenza all´11/07/2012 di importo pari a €. 31.000

sarà possibile effettuare una delle seguenti scelte:

fidejussione esclusivamente bancaria di € 31.000 secondo il modello predisposto dal Comitato Interregionale e trasmesso alle stesse Società; ovvero assegno circolare non trasferibile di pari importo intestato a F.I.G.C. – L.N.D. – Comitato Interregionale con obbligo di sostituzione con fideiussione bancaria (come da modello), da depositare entro e non oltre il 30.09.2011; ovvero bonifico bancario di pari importo intestato come da coordinate indicate al punto 5) con obbligo di sostituzione con fideiussione bancaria (come da modello), da depositare entro e non oltre il 30.09.2011;

OPPURE
proroga al 12 luglio 2012 della fideiussione giacente, secondo il modello predisposto dal Comitato Interregionale (per società già in organico nella stagione sportiva 2010/2011)(vedi comunicato della LND n. 152).

La Lega Dilettanti ha divulgato una tabella punteggi società, i cui punti assegnati devono tenere conto: di bacino di utenza, meriti sportivi (posizione in classifica ultimo torneo di serie D), valutazioni aggiuntive come anni di militanza in serie D (vale il nr di matricola della società, cioè, nel nostro caso, purtroppo, niente punti come Libertas Acate), volume attività giovanile, meriti disciplinari, valutazione impianto, ecc. (vedi comunicato della LND n. 151).