Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:23 - Lettori online 958
MODICA - 22/06/2011
Sport - Calcio: la riunione a palazzo S. Domenico è stata aggiornata a venerdì per chiudere la trattativa

Fargione e Zaccaria pronti a rilevare il Modica Calcio

I due imprenditori sarebbero affiancati da forze nuove e sono pronti a presentare domanda di ammissione in serie D
Foto CorrierediRagusa.it

Angelo Fargione si è presentato all’incontro convocato a palazzo S. Domenico per discutere del futuro del Modica Calcio. L’ex presidente rossoblù è disponibile a far parte del nuovo gruppo che dovrà rilevare la società da Riccardo Radenza; della cordata fanno parte anche l’imprenditore edile Giuseppe Zaccaria, Bruno Blanco, imprenditore del settore petrolifero, Tonino Calabrese, commerciante.

Il gruppo sta cercando tuttavia di allargare la base per affrontare senza molti patemi d’animo la prossima stagione. Altri privati si sono detti disponibili a far parte della società ma tutto resta ancora indefinito visto che la riunione tenuta alla presenza dell’assessore allo sport Giovanni Spadaro non è stata definitiva. Un ulteriore incontro è stato fissato per venerdì quando si dovrebbe chiudere l’operazione. Da definire anche il ruolo di Riccardo Radenza che da parte sua ha messo a disposizione la sua competenza e la sua esperienza ma ha detto a chiare lettere di non volersi e potersi impegnare in prima persona. Il nucleo forte della società dovrebbe dunque basarsi su Angelo Forgione e Giuseppe Zaccaria, quest’ultimo con precedenti esperienze calcistiche con la presidente della Carlo Papa.

L’intenzione del nuovo gruppo è di presentare domanda di ammissione in serie D per non perdere la possibilità di riconquistare la possibilità di giocare in quinta serie visto che il Modica vanta i parametri giusti per essere ammesso. Entro il sette luglio bisogna perfezionare la pratica corredandola della somma necessaria perché la richiesta possa essere presa in considerazione dalla Lega di serie D. L’assessore Giovanni Spadaro si è detto fiducioso sull’evoluzione della trattativa ed ha convocato tutti gli attori per chiudere la trattativa.


Promemoria per gli interessati
22/06/2011 | 12.13.15
Piero Boncoraglio

Entro il prossimo 7 luglio (ore 12) chi vuole iscriversi al prossimo campionato di serie D dovrà versare la quota di 18 mila euro per l’iscrizione e presentare una fidejussione di 31mila euro (ovvero prorogare al 2012 quella depositata x l´anno precedente in serie D).

Sono queste le somme nel caso in cui, le società che chiedono il ripescaggio, devono allegare alla domanda (vedi comunicato della LND n. 152).

La Lega Dilettanti ha divulgato una tabella punteggi società, i cui punti assegnati devono tenere conto: del bacino di utenza, meriti sportivi (cioè la posizione raggiunta nello scorso campionato di serie D), valutazioni aggiuntive come anni di militanza in serie D (vale il nr di matricola della società, in pratica gli anni come Libertas Acate credo non facciano punteggio), volume attività giovanile, meriti disciplinari, valutazione impianto, ecc. (vedi comunicato della LND n. 151).