Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 21 Maggio 2018 - Aggiornato alle 14:41
MODICA - 19/06/2011
Sport - Calcio: si terrà un incontro giovedì prossimo per definire il passaggio al nuovo gruppo

Il Modica interessa, ci sono imprenditori pronti a rilevare società

Tra i nomi in ballo quello di Giuseppe Zaccaria ed Angelo Fargione
Foto CorrierediRagusa.it

Interesse per il Modica Calcio. Un paio di imprenditori potrebbero rilevare la società del dimissionario presidente Riccardo Radenza. Si tratta dell’imprenditore edile, Giuseppe Zaccaria e di Angelo Fargione. Quest’ultimo è stato già alla guida della società rossoblù in Promozione un decennio fa. L’esito dell’incontro tenuto a palazzo S. Domenico è stato comunque interlocutorio e le parti si sono dati appuntamento a martedì prossimo. Il sindaco Antonello Buscema e l’assessore allo sport, Giovanni Spadaro, sono tuttavia fiduciosi che la trattativa per il passaggio di proprietà della società da Riccardo Radenza a Giuseppe Zaccaria possa concretizzarsi. Zaccaria non è nuovo al mondo del calcio ed è già stato presidente della società Carlo Papa, militante fino a qualche anno fa in prima categoria ed ha fatto parte del gruppo dirigente rossoblù, seppur in posizione defilata. Insieme a Zaccaria ha manifestato interesse Tonino Calabrese, commerciante, che potrebbe assicurare un paio di sponsorizzazioni importanti.

Ci sono poi due altri imprenditori che potrebbero unire le forze. Il primo è Angelo Fargione con interessi a Pozzallo ma modicano di origine ed il secondo è Bruno Blanco, imprenditore del settore petrolifero che tuttavia ha ancora qualche resistenza essendo poco convinto del progetto. L’amministrazione vuole chiudere al più presto la trattativa per dare un futuro alla società soprattutto in funzione serie D. Il Modica calcio ha tutte le carte in regola per presentare la domanda di ammissione in serie D, i cui termini scadono il sette luglio. Occorre tuttavia una fideiussione di 18 mila euro ed un versamento di settemila euro perché la domanda possa essere perfezionata.