Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 832
MODICA - 23/05/2011
Sport - Calcio, serie D: la vittoria di misura sul Marsala dà morale ai rossoblù

Rabbia Dima: "Contro Marsala il Modica meritava di più"

Sarà squalificato l’espulso Dall’Oglio, Villa, Iozzia e Cerfoglia con problemi ai tendini
Foto CorrierediRagusa.it

Peppe Dima (nella foto) è arrabbiato. «La vittoria non mi basta- dice il tecnico rossoblù- Potevamo metterci al sicuro con due gol di vantaggio ed invece dobbiamo andarcela a giocare domenica con tutti i rischi del caso. Errori di presunzione imperdonabili nel momento più delicato della partita ci sono costai il gol del 2 - 1. Pazienza ma non so darmi pace di quanto è successo». Ancora una volta il Modica ha avuto quasi paura di vincere ed ha rischiato anche nel finale di pareggiare una partita che si era messa benissimo nonostante l’espulsione di Dall’Oglio. A complicare le cose per il ritorno la squalifica automatica del giocatore che, sommandosi a quella di Bennardo, fa mancare a Dima un altro difensore centrale.

Dice il tecnico: «Mi dovrò inventare una coppia difensiva centrale; mi restano Sansone e Fontana ma dovrò inserire qualcun altro sulla fascia. Sperando sempre che non accada nulla in settimana». Tra i rossoblù infatti ci sono almeno tre giocatori alle prese con la tendinite; un «regalo» dell’infame fondo del polisportivo della Caitina che ha messo a dura prova in questi mesi caviglie e ginocchia dei giocatori. Villa è uscito dal campo anzitempo ed accusa dolori alle caviglie, lo stesso per Cerfoglia ed anche Iozzia è alle prese con qualche problema. Non è tuttavia il momento di fermarsi e Dima ha chiesto ai suoi di stringere i denti.

Domenica si gioca l’ultima, decisiva partita della stagione. Il Modica salva la serie D se non perde, il Marsala deve vincere con qualsiasi risultato per recuperare la sconfitta. Ancora da stabilire il campo neutro dove si disputerà la gara. E’ molto probabile che sia Castelvetrano ma potrebbe essere anche Caltanissetta. Oltre al campo neutro i rossoblù avranno anche il vantaggio di poter giocare a porte chiuse per i provvedimenti disciplinari del giudice sportivo nei confronti del Marsala.

Non potranno dunque seguire la squadra i tifosi che in buon numero sono tornati sugli spalti del polisportivo della Caitina. La società potrebbe chiedere la diretta tv per motivi di ordine pubblico e di opportunità ma questa è una decisione che sarà resa nota nei prossimi giorni.