Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:03 - Lettori online 1018
MODICA - 10/05/2011
Sport - Calcio, serie D: Il capitano Bennardo contesta Dima e la società gli ha dato il benservito

Al Modica serve una scossa per evitare la retrocessione

Tra due settimane si ritorna in campo contro il Marsala, ritorno sul campo degli avversari

Peggio non poteva andare. Settima sconfitta in casa e play out nella posizione meno conveniente. Si ci è messo pure il capitano Saro Bennardo che ha lasciato la squadra. Il giocatore, sostituito domenica dal tecnico alla fine del primo tempo, non ha gradito e non l´ha mandato a dire. I suoi apprezzamenti nei confronti del tecnico non sono piaciuti e il presidente Riccardo Radenza, di concerto con il tecnico ha deciso di interrormpere il rapporto con Bennardo. Una decisione che lascia perplessi alla vigilia dei play out anche perchè Bennardo è stato un pilastro della difesa; la società ha comunque voluto la linea dura per dare un messaggio ai giocatori.
Il Modica dovrà affrontare ancora una volta il Marsala tra quindici giorni. La prima gara sarà disputata al Caitina ed il ritorno in campo neutro ed a porte chiuse per via della squalifica inflitta ai lilibetani dal giudice sportivo.

Nei play out varranno le regole che si applicano alle gare di coppa Italia ed europee. Passa chi segna di più o realizza un maggior numero di gol in trasferta. In caso di parità resta in D la squadra meglio classificata, nel caso del Modica il Marsala. Non sono previsti tempi supplementari e rigori. Il presidente Riccardo Radenza trova nella sconfitta un minimo di conforto: «Pessima partita e non possiamo far peggio. Diciamo anche che i nostri giocatori sono entrati in campo scarichi, quasi sicuri di essere nei play out, e si sono afflosciati. Nelle due gare decisive sarà un’altra storia. Ne sono sicuro perché abbiamo visto quello che questo Modica può fare».

Peppe Dima non riesce a spiegarsi l’involuzione di queste due ultime partite, cinque gol subiti senza metterne a segno uno, tra Turris e Marsala. Dice il tecnico: « Lavoreremo da subito sulla condizione e sul corretto approccio ai play out. Non possiamo mancare questa occasione e la sconfitta ci può far bene perché scenderemo in campo con la voglia di riscattarci». Dima non invoca le assenze di Elefante e Cerfoglia; i due saranno disponibili per i play out visto che l’argentino è in via di recupero ed Elefante ha scontato la squalifica. Altra buona notizia è che Mauricio Villa, goleador della squadra, non è stato ammonito e potrà dunque scendere in campo.
Tra i tifosi tanti i mugugni e le recriminazioni per una prova inattesa ed un paura. Il Modica infatti ha una tradizione negativa in spareggi promozione e retrocessione; il Modica di Carmelo Giglio ai play off promozione contro il Misterbianco. L’ultimo fu il Modica di Pino Rigoli ai play out di serie C2 il 21 e il 28 maggio 2006 contro il Potenza, andata 3-3 in casa, sconfitta 1-0 a Potenza.