Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1119
MODICA - 02/01/2008
Sport - Calcio serie D - Il nuovo duo d’attacco di Felice Melchionna

Pierotti e Gulino faranno volare
il Modica contro la Casertana

"I due attaccanti forniranno quello slancio offensivo che finora
è venuto a mancarci"
Foto Corrierediragusa.it

Anno nuovo e reparto offensivo nuovo per la squadra allenata da Felice Melchionna. Proprio sugli attaccanti esperti Massimo Pierotti e Nanà Gulino, quest’ultimo tornato a vestire la casacca rossoblu, punta molto il mister. L’epifania, che tutte le feste si porta via, potrebbe far sparire anche i dispiaceri dei rossoblu, che hanno inaugurato nel peggiore dei modi la prima di ritorno perdendo nel finale ad Angri.

Il Modica è chiamato a vincere tra le mura amiche contro la Caseratana, per cominciare nel modo migliore un 2008 che potrebbe essere foriero di grosse soddisfazioni, dopo il tribolato ritorno in serie D, che resta il dato più significativo della storia recente del Modica calcio. Melchionna si dice abbastanza fiducioso: «ritengo che Nanà e Pierotti possano fornire quello slancio offensivo che finora è venuto a mancarci. Pierotti in particolare ha già fatto vedere di che pasta è fatto. Mi basta ? prosegue l’allenatore ? che continui a segnare come voglio io, a cominciare dalla prima partita del 2008 a Caserta».

Il mister ritorna poi sui problemi del reparto difensivo. «Abbiamo lavorato in questi giorni per limare i piccoli difetti del meccanismo di gioco. Ritengo ? aggiunge Melchionna ? che anche la difesa sia adesso a posto. Era necessario per fornire sicurezza al nuovo duo d’attacco Gulino ? Pierotti, che sarà una costante del nuovo anno, avendo già conferito maggiore profondità e velocità al nostro gioco.

In questo modo ? conclude l’allenatore ? il leggero handicap nella finalizzazione diventerà solo un brutto ricordo». Insomma, a cominciare dalla partita di domani contro la Casertana al "Caitina" il Modica intraprenderà una risalita per tirarsi fuori dai piani bassi della classifica. I rossoblu sono difatti separati da appena otto lunghezze dal fanalino di coda Paternò (13 punti al pari del Campobello) e distano ben 20 punti dalla capolista Cosenza.

(Foto di MAURIZIO MELIA)