Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:18 - Lettori online 681
MODICA - 30/12/2007
Sport - Pallanuoto serie B - Si parte il 27 gennaio

Sikla nuoto: quando lo sport
diventa sinonimo di passione

A breve sarà firmato il contratto con l’esperta Carmen Dato Foto Corrierediragusa.it

Un fulgido esempio di amore verso lo sport, almeno per una volta visto come una disciplina ricca di valori e carica di passione, piuttosto che come un business per fare i soldi. E’ la rinnovata società «Sikla nuoto» del presidente Ignazio Fiorito ad offrire la visione più pura dello sport, nella fattispecie della pallanuoto.

La squadra, composta da giovanissime vogliose di far bene, si appresta a cominciare il campionato di serie B, che scatterà il 27 gennaio. Gli ambiziosi obiettivi della «Sikla» sono stati illustrati ieri mattina nell’hotel «Principe d’Aragona», partner del progetto e sede stessa della squadra. «Puntiamo dritti alla serie A» ha tagliato corto Fiorito, autentica anima della società, fungendo anche da allenatore delle giovanissime atlete, 17 anni d’età in media. La più giovane di loro è appena 13enne.

Nelle prossime ore invece sarà firmato il contratto con l’esperta Carmen Dato, 32 anni, proveniente dal Messina, e che fungerà da «chioccia» per le giovanissime colleghe che, tradite dalla forte emozione amplificata dall’inesperienza, proprio lo scorso anno mancarono di un soffio l’appuntamento con la promozione, perdendo l’ultimo match spareggio stagionale. «Siamo pronti a rifarci ? ha proseguito Fiorito ? con una rosa agguerrita che annovera anche gioielli del calibro di Clelia Cassone, classe 84, attaccante proveniente dalla «Poseidon Catania».

Le giovani ragazze, che si sottopongono ogni giorno (domenica compresa) a due pesanti sessioni di allenamento, lo fanno assolutamente gratis. «Questo ? conclude il presidente ? è un settore dello sport in cui girano davvero pochi soldi. Chi pratica pallanuoto e gestisce una società e una squadra, lo fa in primis per passione, non per arricchirsi». Gli allenamenti si svolgono nella piscina comunale, dove saranno altresì giocate tutte le partite casalinghe ogni domenica a mezzogiorno.