Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 1119
MODICA - 11/02/2011
Sport - Calcio serie D: trasferta delicata in Calabria, c’è Bennardo, non ci sarà ancora Parlacino

La via della salvezza per il Modica passa da Rossano

Il tecnico Peppe Dima recupera Fecarotta ed Incatasciato ma deve fare a meno di Iozzia e Dall’Oglio
Foto CorrierediRagusa.it

Il Modica ritorna in campo dopo il turno di sosta. I rossoblù sono attesi dalla delicata trasferta sul campo della Rossanese che può significare tanto per l’obiettivo salvezza dei rossoblù.

Uscire indenni dal campo calabrese è l’obiettivo minimo del Modica che poi sarà atteso tra due settimane, giorno 20 infatti la serie D riposa, dall’altro scontro diretto contro il Mazara. Due partite decisive per accaparrarsi un posto utile nei play out ed attestarsi nella migliore posizione visto che ormai Messina e Cittanova sembrano irraggiungibili. Peppe Dima recupera capitano Bennardo e Fecarotta ma deve fare a meno di Dall’Oglio e di Iozzia; il primo è stato squalificato ed il secondo è infortunato. Recuperabile anche il giovane Incatasciato che farà parte della rosa.

Non ci sarà invece Parlacino che è ormai diventato un oggetto misterioso. Il giocatore non si è visto questa settimana ed alle prese con le cure del suo guaio muscolare che lo ha tenuto fuori dal campo di gioco sin dal suo arrivo al Modica. Il tecnico dovrà dunque rinunziare all’esterno uruguagio e puntare su altre risorse a cominciare da Sella che sarà schierato a far coppia con Villa. Quest’ultimo ha recuperato al meglio dall’affaticamento grazie alla settimana di riposo così come il centrocampista Elefante.

La formazione prevede dunque Falco in porta con Fontana e Fecarotta esterni; Sansone e Bennardo centrali di difesa;a centrocampo Cerfoglia è l’uomo alle spalle delle punte con Elefante, Genesio e Sammito o Gugliotta; in avanti Sella e Villa.

(Nella foto di Maurizio Melia, Lanza in azione)