Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:06 - Lettori online 1360
MODICA - 21/01/2011
Sport - Calcio Serie D: trasferta difficile dei rossoblù dopo la sconfitta infrasettimanale contro il Real Nocera

Modica ancora ai minimi termini contro la Nissa

Perdura l’assenza di capitan Bennardo e resta in forse Parlacino

Trasferta difficile del Modica sul campo della Nissa. I bianco scudati sono una delle squadre più in forma del momento e reduci dalla vittoria esterna contro l’Acireale.

I rossoblù, di contro, sono con il morale sotto i tacchi dopo l’inopinata sconfitta contro il Real Nocera maturata ad appena 50 secondi dal fischio di chiusura della gara. Il finale tra l’altro ha portato anche alla espulsione del direttore generale Luigi Galazzo e di un dirigente accompagnatore che hanno rimediato ben tre giornate di squalifica ognuno per le proteste contro l’arbitro.

Peppe Dima Ruggiano deve fare ancora in conti con un organico insufficiente sia in termini di quantità e di qualità. Non recuperabile capitan Bennardo, in forse Sansone, e Parlacino resta un oggetto misterioso o quasi. L’attaccante uruguagio è da dieci giorni nei ranghi della squadra ma è andato puntualmente in tribuna. La versione ufficiale parla di un infortunio non smaltito mentre voci sempre più insistenti riportano la mancata firma del giocatore perché la società vuole accertare le reali condizioni fisiche di Parlacino.

Il tecnico è in attesa di notizie ed è tornato a chiedere rinforzi al presidente Riccardo Radenza. «Arriverà un altro attaccante –si limita a dire il presidente- Attendo una risposta al più presto». Il risultato è che Dima dovrà ancora mandare in campo Villa che non ha ancora ben recuperato dall’infortunio e non ha nessuno che lo possa coadiuvare in avanti.

Formazione dunque fatta o quasi. Falco è il portiere, Fecarotta e Genesio gli esterni, Fontana e Dall’Oglio i centrali; Sammito, Elefante, Iozzia e Cerfoglia in mezzo al campo con Sella sulla fascia sinistra e Villa al centro dell’attacco.