Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 729
MODICA - 10/01/2011
Sport - Calcio serie D: il pari contro l’Hinterreggio lascia l’amaro in bocca

Dima: "Per salvare il Modica occorrono altri 2 acquisti"

Il tecnico ha chiesto due uomini di esperienza per completare la rosa, disponibile l’uruguagio Parlacino
Foto CorrierediRagusa.it

Giuseppe Dima vede il bicchiere mezzo pieno e crede nella salvezza. Dice il tecnico rossoblù: «E’ arrivato l’uruguagio Parlacino e da oggi si allena con noi, ma non basta ci vogliono almeno altri due giocatori di categoria. Non possiamo andare avanti così; abbiamo una panchina striminzita , piena di giovani di belle speranze ma per salvarsi ci vogliono esperienza e mestiere. L’ho detto al presidente e vedremo subito il da farsi. Nelle due ultime due partite ho dovuto mandare in campo Elefante con una delicata pubalgia ed il giocatore si è trascinato con grande sacrificio. Villa è stato utilizzato pur non essendo al meglio e non l’ho potuto nemmeno richiamare perché in panchina non avevo un attaccante. La società prenda atto e faccia le sue valutazioni; io sono qui ad aspettare».

Domenica intanto ci sarà un’altra partita delicata contro il Cittanova su un campo difficile e per il Modica non sarà facile. Saro Bennardo da capitano incita tutti «Ci dobbiamo credere e fare il nostro dovere fino in fondo. Il gruppo c’è ma abbiamo anche bisogno di un pizzico ci fortuna. Quella traversa grida ancora vendetta».

E’ stato il tiro del difensore infatti a dare uno dei pochi brividi nella gara contro l’Hinterreggio perché il Modica è sembrato tornare al suo vizio antico; senza nerbo e senza costrutto. Molte le attenuanti , come sostiene il tecnico, ma da una squadra giovane ed in lotta per la salvezza ci si aspetta almeno grinta e corsa, due doti che sono mancate per buona parte della gara.

Lo ha sottolineato il pubblico con fasi di lungo silenzio sugli spalti perché anch’esso poco motivato da quello che si è visto in campo. Giuseppe Dima potrà disporre per la trasferta calabra del rientrante Sella e di Sansone, che ha superato la fase influenzale. Sarà difficile tuttavia recuperare Intasciato che si è stirato nella fase finale della partita contro i reggini.
Non si prevedono squalifiche almeno per questa settimana.