Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 2 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 601
MODICA - 03/12/2010
Sport - Calcio Serie D: il presidente Riccardo Radenza ha chiuso le trattative

Modica acquista Bennardo, Lunetto ed Amoruso

Chiusa la trattativa per il difensore centrale che domenica sarà in campo contro il Noto

Forze fresche per il Modica di Giuseppe Dima. Il presidente Riccardo Radenza ha concluso le trattative per Rosario Bennardo, classe 67, quest’anno al Monopoli in Eccellenza, ma con un passato in squadre professionistiche.

Il giocatore palermitano è un centrale difensivo di 1,90 cm ed assicura l’esperienza che Dima ha chiesto al presidente. Il giocatore è già in città e domenica può scendere in campo contro il Noto anche perché sia Sansone sia Dall’Oglio sono squalificati.

Lunetto, centrocampista in forza al Marsala è l’altro giocatore su cui punta il nuovo tecnico per rafforzare il centrocampo in termini di peso ed esperienza. Il giocatore deve tuttavia firmare ancora il contratto che lo lega ai rossoblù per cui la sua partecipazione alla gara contro il Noto non è certa. Il presidente Radenza ha anche trattative in corso con altri due giocatori; con Lino Amoruso, ex del campionato 2004, la trattativa è quasi conclusa ed il giocatore, centrocampista dai piedi buoni, può approdare in rossoblù.

In alternativa Giuseppe Dima ha chiesto Franco Paonessa, 29 anni, ben conosciuto dal tecnico che ne ha sollecitato l’acquisto. Il giocatore tuttavia gioca in Piemonte nel Cuneo e deve trovare il modo di trasferirsi.

«Conto di mettere a disposizione del tecnico almeno due dei giocatori che abbiamo contattato, oltre a Bennardo -dice Riccardo Radenza- L’obiettivo è salvare la squadra e ci riusciremo con l’aiuto di tutti. Rivolgo un appello agli sportivi perché si stringano attorno alla squadra sin da domenica contro il Noto».