Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 676
MODICA - 19/11/2010
Sport - Calcio Serie D: prova incolore dei rossoblù che affondano davanti al proprio pubblico

Modica, il calvario continua: perde in casa col V. Grecanica

I calabresi mettono a segno un gol per tempo e sprecano anche tanto
Foto CorrierediRagusa.it

Modica Valle Grecanica 0 – 2
Marcatori: Pascuccio al 10’ pt, Tiscione 35’st

Modica: Falco 6, Lanza 5, Fecarotta 5 (19’st Incatasciato 5), Dall’Oglio 6, Sansone 6, Fontana 5, Iozzia 5 (26’st Occhipinti 5),, Elefante 6, Villa 6, Cerrfoglia 5, Versace 5. All. Rappocciolo.

Valle Grecanica: Zara 6, Aloi 6, Aguglia 6 (15’st Sgrò 6), Carrato 6, Pascuccio 7, Taverniti 6, Zampaglione 7 (25’st Oliva 5),Cordiano 6, Tiscione 7 (455’st Cormaci sv), Niscemi 6. All. Carella

Arbitro: Moro di Latina 7


Il Modica affonda. Ennesima dimostrazione di inconsistenza contro il Valle Grecanica che si è dimostrato una spanna superiore ai rossoblù nel corso di tutto il match.

La vittoria dei calabresi è netta ed il passivo per il Modica poteva essere ancora più pesante. I rossoblù devono ringraziare i vari Niscemi, Zampaglione e Tiscione se il punteggio non ha assunto dimensioni ben più consistenti. Il Val Grecanica ha dimostrato sul rettangolo del polisportivo della Caitina che ha tutti i numeri per dire la sua in questo campionato. Troppo forte l’attacco giallorosso per i giovani difensori del Modica che hanno fatto quello che hanno potuto di fronte alle incursioni dei tre attaccanti calabresi. Di fronte è stato un Modica troppo fragile, in alcuni frangenti inerme, per manifesta inferiorità. I rossoblù di Franco Rappocciolo, in tribuna perché squalificato, non ci hanno messo neppure quella grinta e quella volontà che qualche volta può colmare il gap tecnico. Per il Val Grecanica dunque è stata una giornata in discesa o quasi perché la partita già nei primi minuti si è messa sulla china giusta per gli ospiti che poi hanno costruito la loro vittoria passo dopo passo.

Il Modica deve correre subito ai ripari perché così non potrà evitare la retrocessione. L’assenza di capitan Cervillera e le precarie condizioni fisiche di Cerfoglia non possono giustificare una prestazione ben al di sotto della media stagionale. Attacco evanescente, centrocampo inconcludente e difesa a disagio; ci sono tutti gli ingredienti per un tonfo in Eccellenza anche se il presidente Riccardo Radenza rassicura tifosi e squadra che ci sono rinforzi in arrivo.

La cronaca parla quasi sempre calabrese; sin dal 2’ Tiscione si fa sentire con una botta da fuori che Falco respinge a pungi. Al 10’ c’è il gol del vantaggio. Il corner dalla sinistra è battuto da Niscemi sul primo palo dove è appostato Pascuccio. Il centrale spizzica verso l’angolo opposto di Falco e beffa il portiere. Si vede il Modica subito dopo ma la bordata di Villa è respinta dal portiere. Al 15’ Zampaglione si beve la difesa, entra in area e sbaglia la più facile delle occasioni; al 20’ è ancora lui a fuggire e a tirare fuori da ottima posizione. Nel secondo tempo i giallorossi non si fermano e continuano a giostrare. Niscemi ha una palla d’oro al 5’ dopo una azione travolgente di Tiscione e Zampaglione ma la mette fuori. Al 26’ Tiscione si libera in area ed il suo tiro sfiora il palo. Ancora Niscemi al 27’ che fallisce per l’ennesima volta. Poi al 35’ cross dalla sinistra di Carrato , Fontana è scavalcato, Tiscione mette palla a terra e fulmina Falco in uscita. Partita chiusa e tutti a casa anche se Villa ha un sussulto sul finire che svanisce nel nulla.
(Nella foto di Maurizio Melia: Elefante alle prese con la difesa ospite)

IL COMMENTO DELLA GIORNATA
Pari pirotecnico a Caserta dove la capolista Ebolitana raggiunge il pari solo al 92´ grazie ad un gol su rigore di Visciglia. Il Forza e Coraggio Benevento, prosismo avversario del Modica, passa ad Acireale mentre finisce a reti bianche il derby Nissa-Noto. Vince in trasferta il Messina a Rossano con un gol del francesse Chovet.La classifica si allunga e le ultime cinque perdono. Non cambia nulla sulla carta ma il divario con il centro classifica è netto: In testa invece comandano le campane e solo il Val Grecanica tiene loro testa.

I Risultati della 14ma giornata di andata (21 Novembre 2010)


Acireale - Forza e Coraggio BN 1 2
Casertana - Ebolitana 3 - 3
Cittanova Interpiana -Turris 1 - 2
Hinterreggio - Marsala 2 - 1
Mazara - Sapri 0 - 2
Modica - Valle Grecanica 0 - 2
Nissa - Noto 0 - 0
Real Nocera - Atl. Nola 3 – 1
Rossanese - Messina 0 - 1

LA CLASSIFICA

Ebolitana 30

F.e C. Benevento 27

Casertana 26

V.Grecanica 23
Sambiase 23
Sapri 23

Cittanova 21

Noto 20

Real Nocera 19

Turris 18
Messina 18

Hinterreggio 17

Acireale 13

Mazara 11

Marsala 9

Rossanese 7
Modica 7

Nola 6