Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 724
MODICA - 07/11/2010
Sport - Calcio serie D: partita senza emozioni con una decina di ultras che contestano il capitano Cervillera

Calcio: Modica senza nerbo e qualità impatta col Sapri, finisce 0-0

La squadra rossoblù ha evidenziato difficoltà nella parte centrale del campo dove Cervillera e compagni sono stati molto approssimativi
Foto CorrierediRagusa.it

Modica Sapri 0-0

Modica (4-4-2): Falco 6 Genesio 6, Dall’Oglio 6, Fontana 7, Fecarotta 6, Iozzia 6 (23’st Incatasciato 5), Elefante 5, Cervillera 6, Cerfoglia 5(1’st Versace 5), Carfì 5(1’st Occhipinti 5), Villa 5. All. Rappocciolo.
A disposizione: Giordano, Paolino, Lanza, Sansone.

Sapri: Coscia 6, Gerolino 6, Mariniello 6, Taccola 6, Maimone 6, Perrino 6, Lordi 6, Somma 6(30’st Squitieri 5), Neglia 6, Alessandrì 5(45’st Marrocco sv), Izzo 5 ( 40’st Perra sv ). All. Pepe.
A disposizione: Della Rocca, Pastore, Balestra, De Bellis.

Arbitro:Bellero di Casale Monferrato 7.

Note: Ammoniti Dall’Oglio del Modica, Perrino del Sapri. Recupero 2’ pt, 4’ st Angoli 4 a 2 per il Sapri.


Modica senza nerbo, Sapri sufficiente ed è zero a zero su tutti i fronti. Partita senza emozioni e ben poche le occasioni create dai rossoblù, una per tempo, ma per il resto tanta corsa e poco costrutto. Ne è uscita così una gara al cloroformio, quasi da fine campionato, anche se il modica in particolare avrebbe avuto tutti i motivi per battersi con quella determinazione che ci si aspetta da una squadra che si vuole salvare.

I rossoblù non sono stati aiutati neppure da una parte della tifoseria che ha cominciato sin dall’inizio a contestare i giocatori, il capitano Cervillera in particolare. Da questo punto di vista la squadra ha dimostrato maturità e non ha raccolto la provocazione così come la maggioranza del pubblico che ha applaudito i rossoblù almeno per la buona volontà e la dedizione alla causa. La squadra rossoblù ha tuttavia evidenziato difficoltà proprio nella parte centrale del campo dove Cervillera e compagni sono stati molto approssimativi; difficile trovare la via della rete con un Villa impastoiato e lento, Versace poco reattivo, Carfì appena volenteroso.

Il portiere ospite, se non per un tiro di Carfì ed uno di Villa, ha così passato un pomeriggio di assoluta tranquillità. Il Sapri avrebbe potuto osare di più contro questo Modica ma si è accontentato e soprattutto i suoi attaccanti non erano in giornata. Alla fine il tecnico campano ha recriminato per la prestazione della squadra campana dalla quale ci si aspettava sicuramente di più.

Con queste premesse non poteva essere, e non è stata, una gara, entusiasmante, anzi è risultata priva di spunti e di occasioni con il Sapri che si è limitato a svolgere il suo compitino, mai affondando i colpi con Alessandrì ed Izzo che hanno latitato a lungo. Per il Modica ci vuole più qualità altrimenti la retrocessione è già dietro l’angolo. La cronaca è scarna e registra un tiro di Lordi da dentro area al 12’ con Falco che salva. Bella azione di Villa al 38’ ma il centravanti dopo un doppio dribbling tira fiacco.

Nel secondo tempo Neglia supera Falco in avventurosa uscita ma Dall’Oglio salva sulla linea. Cervillera potrebbe avere l’occasione da gol ma arriva in ritardo e poi è il silenzio più assoluto.

SPOGLIATOI

Alfonso Pepe ha più di una recriminazione. La prestazione della squadra lo ha lasciato con l’amaro in bocca. «Abbiamo lasciato due punti –dice il tecnico campano- Abbiamo creato quattro occasioni da gol, un salvataggio sulla linea a portiere battuto ed abbiamo raccolto solo un punto. Non abbiamo corso rischi dietro e lasciato niente o quasi ai nostri avversari. Alessandrì è stato poco concentrato, forse è appagato per i nove gol già segnati ma deve fare di più. La squadra nel complesso si è mossa bene ma dovevamo concretizzare. Peccato».
In casa Modica il presidente Riccardo radenza si apparta con una delegazione degli ultras che vogliono conto e ragione del comportamento di Cervillera e compagni. Radenza tiene duro. «Nulla da rimproverare ai giocatori. Hanno dato quello che potevano. Mi sono piaciuti gli applausi e l’incoraggiamento della stragrande maggioranza dei tifosi. Il Modica si aiuta così; degli altri preferisco non parlare». Franco Rappocciolo si accontenta «Siamo sulla via del miglioramento. E’ la terza partita che giochiamo bene; bisogna continuare così».





Foto MAURIZIO MELIA

SERIE D - GIRONE I - I RISULTATI
Acireale – Messina 0-0
Cittanova Interpiana – Noto 2-2
Hinterreggio – Atletico Nola 1-1
Mazara – Casertana 2-3
Modica – Sapri 0-0
Nissa – Valle Grecanica 1-0
Real Nocera Superiore – Forza e Coraggio Benevento 0-0
Rossanese – Ebolitana 0-1
Sambiase – Turris 1-0
Ha riposato il Marsala


CLASSIFICA

Ebolitana 26

Casertana 25

Nissa 22

Forza e Coraggio BN 21

Sambiase 19
Sapri 19

Cittanova I 17
Valle Grecanica 17

Real Nocera 16

Hinterreggio 14
Turris 14

Acireale 13

Messina 12

Mazara 11

Marsala 8

Modica 7

Atletico Nola 6
Rossanese 6