Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 543
MODICA - 14/10/2010
Sport - Calcio, serie D: per la gara contro la Rossanese pronti Sansone e Cerfoglia

Calcio: i tifosi si stringono attorno al Modica in crisi

Il presidente Riccardo Radenza chiede i tre punti per lasciare il fondo classifica
Foto CorrierediRagusa.it

I tifosi si stringono attorno al Modica. Il momento è delicato; due punti in classifica, nessuna vittoria, un paio di prestazioni al limite della decenza e niente altro. Il Modica ha bisogno di ritrovare fiducia e l’appuntamento è quello contro la Rossanese al polisportivo della Caitina.

Sono i tifosi del gruppo Ultrà Modica 1932 a suonare la riscossa « Domenica – dicono -la tifoseria deve essere l´unico punto fermo e costante per la squadra che rappresenta la nostra città. Invitiamo tutti, ultrà, tifosi ad unirsi al nostro gruppo al centro della gradinata, in tribuna B, per incitare e tenere alto il nome e i colori di Modica Dobbiamo dimostrare a tutti che non siamo tifosi occasionali e che i risultati per noi passano in secondo piano. Siamo modicani e da tali non molleremo mai».

Volantini sono stati distribuiti nei bar e nei punti di ritrovo con l’invito a sostenere la squadra in una gara che può rappresentare il punto di inizio di una stagione cominciata male. Il presidente Riccardo Radenza ha incontrato la squadra martedì alla ripresa degli allenamenti ed ha chiesto di stringere i denti, di puntare alla vittoria per risollevare il morale di tutto l’ambiente. Il presidente vuole vedere la reazione della squadra e prenderà domenica le sue decisioni per il futuro.

Per Franco Rappocciolo ci sono intanto due buone notizie; la disponibilità di sansone che ha ripreso ad allenarsi a tempo pieno con la squadra dopo due mesi a causa della frattura allo zigomo e la certezza di potere schierare Pablo Cerfoglia contro i calabri.

(Nella foto: una fase della gara contro il Sambiase)