Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 1106
MODICA - 11/10/2010
Sport - Calcio, serie D: i rossoblù già sotto torchio, rientra in gruppo Sansone

Calcio: per il presidente Radenza "Con la Rossanese niente scherzi"

Il tecnico potrà utilizzare l’argentino Cerfoglia la cui posizione sarà regolarizzata a giorni
Foto CorrierediRagusa.it

Franco Rappocciolo (da dx nella foto con il presidente Riccardo Radenza) ha dato il via agli allenamenti ieri pomeriggio in preparazione della gara interna contro la Rossanese. Tutti presenti e nessuno infortunato anche se Valentino Conti ha accusato un risentimento muscolare nell’ultimo allenamento della scorsa settimana. Niente di grave comunque ed il difensore centrale sarà disponibile. Presente anche il difensore Sansone che da una settimana è aggregato alla comitiva rossoblù dopo l’infortunio allo zigomo che ha impedito all’ex mazarese di essere presente in campo. Per il tecnico un difensore in più su cui puntare e soprattutto un puntello per la difesa che ha accusato più di una defaillance nelle ultime gare.

Oltre a Sansone domenica sarà disponibile anche l’argentino Cerfoglia. «Sono sicuro –dice il presidente Riccardo Radenza- Il transfer è partito dall’Argentina e la Lega tessererà il giocatore entro domenica».

Il presidente ha incontrato la squadra la scorsa settimana ed ha convocato per oggi pomeriggio tutti gli effettivi insieme al tecnico. «Non possiamo più sbagliare- dice il presidente- Domenica dobbiamo vincere ed agganciare alcune squadre che ci stanno davanti a cominciare dai calabri. Ai giocatori ho detto che non ci sono più alibi, che non ci possono essere distrazioni. Il tecnico mi assicura che la squadra è concentrata che si allena bene, che vuole riscattarsi. E’ quello che voglio vedere in campo altrimenti sono pronto a cambiare tutto».

Il messaggio per i giocatori è stato chiaro; risultato a tutti i costi ed inizio di una nuova fase del campionato. Riccardo Radenza vuole verificare le prossime due partite, Rossanese al «Caitina» e Mazara fuori e poi decidere il da farsi anche se con i tempi che corrono i margini di manovra per il presidente sono quelli che sono al di là di tutti i buoni propositi.