Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 601
MODICA - 03/10/2010
Sport - Calcio serie D: dopola pessima prestazione contro l’Acireale

Calcio: morale sotto i tacchi per il Modica, Radenza parla con i giocatori

"Il Modica merita ben altro impegno e ben altra concentrazione»
Foto CorrierediRagusa.it

Morale sotto i tacchi e penultimo posto in classifica con soli due punti; solo il Nola ha fatto peggio dei rossoblù a zero punti. La sconfitta di Acireale ha aperto la crisi in casa rossoblù non tanto per la sconfitta quanto per come è maturata. Presidente ed allenatore non sono contenti di come la squadra ha reagito ed affronta le partite. Dice il presidente Riccardo Radenza (nella foto): «Chiedo scusa a tutti i tifosi modicani che ieri hanno seguito la squadra in trasferta.

E´ stata la peggiore prestazione dall´inizio del campionato. Lo so e non mi nascondo e non permetterò che nessuno si tiri indietro in questo momento perché dobbiamo prendere le nostre responsabilità. Il Modica uscirà fuori da questa situazione, con o senza questi uomini. Ero in tribuna ad Acireale, e mi sono vergognato per la prestazione offerta. Abbiamo quindici giorni per preparare la prossima partita e li dobbiamo sfruttare tutti. Parlerò con ognuno dei giocatori per capire cosa hanno in testa. Il Modica - conclude Radenza - merita ben altro impegno e ben altra concentrazione».

Troppi remissivi i rossoblù, troppo molli e con poche idee ed i risultati si vedono. Preoccupa poi la scarsa capacità penetrativa visto che il Modica non riesce ad andare a rete con una certa facilità. Chi sperava nell’esordio di Mauricio Villa dovrà attendere tempi migliori; il giocatore non ha visto la porta, è ancora troppo macchinoso e pesante ed è finito nell’anonimato come gli altri. Il problema del Modica è che non ci sono soldi in cassa, sarà difficile intervenire sul mercato e Franco Rappocciolo dovrà dunque arrangiarsi con quel che passa il convento.

Per fortuna sua oggi si aggrega al gruppo il difensore sansone, ex Mazara, che ad inizio preparazione ha subito la frattura della zigomo che lo ha costretto all’inattività per oltre un mese. Sansone potrà risolvere qualche problema nel reparto difensivo visto che i giovani soffrono spesso di amnesie come è auccesos ancora ad Acireale dopo due minuti di gara ed in occasione del rigore concesso in modo inopinato da Paolino. Per la gara che si disputerà tra due settimane al «Caitina» contro la Rossanese Rappocciolo potrà disporre anche di Cerfoglia visto che l’iter del cartellinamento è stato avviato ma la sensazione è che il Modica abbia bisogno di ben altro, a cominciare da un buon attaccante ed un difensore di peso.

ACIREALE - MODICA 3 -0
Marcatori: Dama al 2’ pt, 2’ st Fascetto su rigore, 34’ st Dama

Il Modica affonda ed è già crisi. Tre gol ad Acireale ma soprattutto l’ennesima prestazione scialba e senza nerbo. Non c’è partita contro i granata acesi al Tupparello visto che Dama già al 2’ porta in vantaggio i padroni di casa sulla dormita della difesa rossoblù. Non c’è tempo neppure per organizzarsi perché l’Acireale è tambureggiante, spinge con Sedou, colpisce una traversa, mette in difficoltà Falco mentre il Modica non punge. Villa e Versace non pervenuti, centrocampo sempre in affanno, difesa distratta e molle; c’è poco da prendere in una squadra che doveva riscattare le due sconfitte consecutive.

Subito in apertura di secondo tempo ,l’Acireale raddoppia con l’ex Fascetto che realizza un rigore concesso per un plateale, quanto banale, fallo di mani di Paolino su cross di Puglia. Cerca di riprendersi il Modica, il corrucciato allenatore Franco Rappocciolo fa quello che può con gli uomini a sua disposizione ma non cambia molto. Il Modica non vede la porta avversaria e concede il contropiede nel finale; al 34’ Dama si invola su lancio di Puglia e con un morbido pallonetto trafigge Falco. Giocatori a capo chino e tutti a casa. Per il Modica il futuro si fa nero e per fortuna domenica c’è il turno di riposo per riordinare le idee e cercare di tamponare una situazione veramente difficile. Ritornano mesti a casa anche i 50 sostenitori rossoblù che non hanno neppure voce per protestare.

IL COMMENTO SUI RISULTATI DELLA GIORNATA
L’Ebolitana scatta in vetta grazie alla vittoria esterna sull’Hinterreggio ma la sorpresa della giornata è la vittoria esterna del Messina che viola il campo di Marsala con una rete del suo fantasista Cocuzza. I peloritani sono ora in zona play off insieme a Valle Grecanica, Casertana, Sapri e Nissa che è la prima delle siciliane grazie alla vittoria casalinga di misura sulla Rossanese. Piangono Marsala, Mazara, a quota quattro e soprattutto il Modica con appena due punti in piena crisi di risultati e di identità. Chiude la classifica a zero punti il Nola battuto in casa dal Forza e Coraggio Benevento.

SERIE D - GIRONE I - 6a GIORNATA (domenica 03 ottobre 2010)
Acireale – Modica 3-0
Atletico Nola – Forza e Coraggio Benevento 2–3
Cittanova Interpiana – Casertana 0-1
Hinterreggio – Ebolitana 0-1
Nissa – Rossanese 1-0
Real Nocera Superiore – Mazara 2-0 (giocata sabato)
Sambiase – Sapri 1-3
Sport Club Marsala 1912 – Messina 0-1
Turris – Valle Grecanica 3-3
Ha riposato il Noto


CLASSIFICA

Ebolitana 13

Valle Grecanica 11
Messina 11
Casertana 11
Nissa 11
Sapri 11

Turris 10

Sambiase 9
Cittanova I 9
Real Nocera 9

Forza & Coraggio BN 8
Hinterreggio 8

Acireale 7

Noto 5

Mazara 4
Rossanese 4
Marsala 4

Modica 2

Atletico Nola 0