Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1020
MODICA - 06/09/2010
Sport - Calcio, serie D: almeno altri dieci giorni per il tesseramento di Villa e Cerfoglia

Calcio: Il Modica prende Genesio ma aspetta gli argentini

Il centrocampista ha vinto il campionato di Eccellenza con il Marsala lo scorso anno
Foto CorrierediRagusa.it

Tempi lunghi ancora per il tesseramento di Villa e Cerfoglia. I due argentini hanno ottenuto il certificato di residenza ma la pratica deve essere ancora perfezionata in sede di Lega per cui è escluso un loro impiego domenica a Reggio Calabria. Se tutto andrà bene, conferma il presidente Riccardo Radenza, Rappocciolo potrà mandare in campo i due argentini nella gara interna contro la Turris.

Radenza ha intanto chiuso l’acquisto di Valerio Genesio, classe 1987, l’anno scorso al Marsala e con alle spalle parecchi campionati di C2 con Vibonese e Gubbio. Il giocatore di origine palermitana si allena dall’inizio della settimana con i rossoblù ma solo ieri ha firmato il cartellino che lo lega al Modica per questa stagione. Si tratta del centrocampista centrale che Franco Rappocciolo ha atteso e che può servire a rinforzare il reparto grzie alla sua prestanza fisica ed alla sua esperienza nonostante la giovane età.

In prova c’è anche un altro giovane, classe 1991, sul quale il tecnico dovrà prendere una decisione dopo averlo visto all’opera. La squadra ha lavorato ieri agli ordini del preparatore tecnico Saro Marangio che ha curato la velocità facendo eseguire scatti e ripetute. Franco Rappocciolo dal suo canto ha cercato di rincuorare i giocatore e di tirar su il loro morale dopo la sconfitta per mano del Sambiase.

Franco Rappocciolo (Nella foto) è sereno: "Chiedo ai tifosi di non giudicarci ora, la squadra non è ancora al completo e deve assumere il suo vero volto. Devo comunque sottolineare la bella prova dei nostri giovani. Con il Sambiase abbiamo commesso delle ingenuità ma non abbiamo demeritato.»

Domenica prossima infatti il Modica gioca sul campo di Bocale contro l’Hinterreggio degli ex Crucitti e Sinicropi e poi riceve in casa la Turris. Tra due settimane –dice Rappocciolo- dovremmo avere tutto l’organico a disposizione. Contro il Sambiase mi è piaciuta la tenuta atletica perché nonostante in dieci abbiamo tenuto il campo nel secondo tempo e non ci siamo demoralizzati. Accettiamo il verdetto del campo ma guardiamo avanti con fiducia».

Anche il presidente Riccardo Radenza predica calma. «Mi dispiace per i tifosi e per la squadra. Non meritavamo la sconfitta e spero che non intacchi il morale dei giovani. Io credo nella squadra che abbiamo, nel progetto che abbiamo avviato e non può essere certo questa sconfitta a farmi cambiare idea».