Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 965
MESSINA - 23/12/2014
Sport - Calcio, Eccellenza: il pari interno con il Città di Messina ha fatto storcere il naso ai tifosi

Il Modica tiene lontana la zona play out. Dirigenza al lavoro per i rinforzi

L’annunciato Crisafulli ancora non si è visto. Per girone di ritorno occorre completare l’organico Foto Corrierediragusa.it

Il Modica chiude a 21 punti il girone di andata in compagnia di Viagrande e Igea Virtus. I rossoblù sono a sei punti dalla zona play out occupata dalla coppia Paternò-Giarre a quota 15. E´ un margine di sicurezza abbastanza ampio anche se c´è un girone di ritorno tutto da disputare. Il punto contro il Città di Messina ha fatto storcere il naso a dirigenti e tifosi visto che la squadra peloritana è penultima in classifica e il Modica non ha giocato la sua migliore partita.

Dice Gianluca Filicetti: "Abbiamo sofferto nel primo tempo anche se una sola palla gol è stata creata dagli ospiti. Purtroppo, nel secondo tempo non siamo riusciti a concretizzare la nostra superiorità nonostante le occasioni create. E quando non si finalizzano quelle palle-gol avute, è facile che il risultato ti possa penalizzare. Abbiamo evitato di subire il gol beffa e dobbiamo accettare il risultato con serenità". Il tecnico deve fare di necessità virtù edè chiaro che gli manca ancora qualcosa soprattutto in mezzo al campo. Contro il Città di Messina mancavano anche Gugliotta e Noukry e Filicetti non ha potuto operare nemmeno dei cambi.

La sosta dovrebbe portare qualche novità in casa Modica visto che non è pensabile che si possa affrontare il girone di ritorno con un organico ridotto all´osso. L´annunciato arrivo di Crisafulli non si è concretizzato ed il giocatore forse arriverà solo con il mese di gennaio. In prospettiva c´è anche il ritorno di Iozzia, operatosi ai legamenti ma il suo rientro non potrà avvenire prima di marzo. Servono dunque rinforzi prima che il Modica affronti un ciclo terribile di gare che lo vedranno alla ripresa del campionato prima a Barcellona contro l´Igea Virtus e poi in casa contro la corazzata Siracusa e poi ancora fuori casa contro il S. Pio X. Servirà una squadra in piena forma e a pieno organico e la dirigenza ha tutto il tempo per pensarci.

E´ successo domenica:
Modica-Città di Messina: 0-0

Modica: Cantone 6, Nassi 6, Iabichella 6, Sabellini 6, Pianese 6, Lao 6, Orlando 5 (45´st Paolino C. s.v.), Gatto 5, Ravalli 5, Filicetti 6, Okolie 6

Città di Messina: Trovato R. 7, Busà 6, Fleri 6, Munafò 6, Fodale 6, Fragapane 6, D´Angelo 5 (10´st La Rocca 5), Ballarò 6, Matera 6, Trovato S. 6 (45´st Calogero s.v.), Shartey 5 (29´st Schiera 6)

Arbitro: Matarazzo di Siracusa 6
Note: cancelli aperti per laa giornata rossoblù indetta dalla società. Angoli 5-4 per il Modica. Recupero 1´pt, 5´st


Modica imballato e Città di Messina pimpante. Finisce con un risultato ad occhiali che è lo specchio della gara. Poche occasioni da una parte e dall´altra ma il punto serve ai peloritani sia per la classifica sia per il morale dopo tre sconfitte consecutive. Il Modica deve invece rinunciare per l´ennesima volta alla seconda vittoria consecutiva. Dopo la bella e convincente prestazione di sette giorni fa contro la Castelbuonese il pubblico si sarebbe atteso una squadra rossoblù motivata e tonica ed invece Filicetti (nella foto di MAURIZIO MELIA) e compagni hanno avuto solo qualche sussulto e per lunghi tratti sono rimasti irretiti dall´ordinato gioco degli ospiti biancoscudati. Il Città di Messina ha avuto il merito di tenere il campo in modo ordinato, senza mai scomporsi e ha difeso senza affanno.

Gli ospiti si sono visti raramente dalle parti di Cantone anche se hanno sfiorato il gol con un palo colpito da Matera di testa su punizione calciata da Ballarò. E´ stato il giovanissimo portiere Trovato a tenere a galla il Città di Messina nei momenti chiave della gara salvando due volte sempre su Okolie due palle difficili. Il Modica non ha trovato il bandolo della matassa, Filicetti non è stato ispirato e si è limitato a lanciare lungo per Okolie nella speranza che qualcosa maturasse. Rare le occasioni in cui il Modica è riuscito a imbastire un´azione in linea per mancanza di precisione e lucidità. Ai rossoblù è mancata anche quella grinta e determinazione per arrivare primi sulla palla e aggredire gli avversari. Giusto dunque il pari anche se il Città di Messina esce dal rettangolo del "Caitina" con qualche soddisfazione in più
La prima occasione della gara è per Ghartey che al 7´ tira da vicino a botta sicura; Cantone respinge come può e sulla ribattuta l´attaccante peloritano non ci arriva. Al 32´ ci prova Ravalli da fuori e sfiora il pallone. La risposta è affidata a Munafò che al 38´ lascia partire un tiro dal limite che lambisce il palo.

Nel secondo tempo squadre che si controllano a vicenda e sono guardinghe. Al 18´ l´occasione migliore per gli ospiti con il palo di Matera Al 23´ Orlando serve una palla morbida ad Okolie che tira al volo di sinistro. Trovato si supera e respinge, Al 25´ ancora Okolie e il portiere protagonisti ed anche stavolta il sinistro del nigeriano è respinto a piedi uniti dal portiere in uscita. Non succede più nulla fino al 90´.

I risultati della 1a giornata di ritorno (21 dic.2014):
Acireale - Città di Vittoria 2-1
Città di Rosolini - Catania San Pio 1 - 2
Città di Scordia - Città di Siracusa 0 - 1
Giarre - Sporting Viagrande 3 - 2
Modica - Città di Messina 0 - 0
Paternò - Igea Virtus Barcellona 1 - 1
Milazzo - Taormina 2 - 1
Riposa: Castelbuonese

La classifica:
Siracusa 34
Milazzo 31
Scordia 28
Vittoria 25
Acireale 24
Castelbuonese 22
S. Pio X 22
Viagrande 21
Igea Virtus 21
Modica 21
Paternò 15*
Giarre 15
Rosolini 12
Città Messina 9
Taormina 7*
* un punto in meno per penalizzazione