Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:44 - Lettori online 909
ISPICA - 01/05/2011
Sport - Calcio, 1a Categoria: i virtussini regolano con un gol per tempo i canarini

Virtus Ispica vince 2 -0 contro Canicattini e va in finale

Gara sempre in mano ai locali che ora puntano dritti al salto in Promozione

Virtus Ispica 2 Canicattini 0
Marcatori: 15´ pt Fazzino, 47´ st Modica.

Virtus Ispica: Taranto 8, Marinero 7 (93´ Cicero 6), Candiano 7, Incatasciato 7, Fazzino 8, Fidone, Peluso 7.5, Ucciardo 7, Empolo 7.5 (70´ Dibenedetto 6), Maieli 6, Modica 7. All. Monaca 6.5.

Canicattini: Randazzo C. 6, Iurato 5.5 (53´ Cultrera 5.5), Roccaro 5.5 (53´ Carrabino 5.5), Gazziero 5.5, Rametta 5.5, Uccello 5.5, Cascione 5.5, Randazzo A. 5.5, Angelico 5.5, Randazzo S. 5.5 (78´ Cultrera G. 5.5), Zuccalà 5.5. All. Randazzo 6.
Arbitro: Pirrotta di Barcellona Pozzo di Gotto 6.


La Virtus Ispica si disfa del Canicattini e guadagna la finale, puntando al salto in Promozione. Grintoso l´inizio partita del Canicattini, ma lo sprint non si traduce in fatti concreti visto che nei primi minuti sciupa ben tre occasioni. Al quarto d´ora la fiammata della Virtus Ispica con Fazzino, che sblocca il risultato, sorprendendo la difesa ospite.La Virtus Ispica insiste e, al 22´, Peluso riesce a battere ancora il portiere aretuseo, ma l´arbitro annulla per fuori gioco. Ci prova anche Empolo al 43´, ma Randazzo C. riesce a salvarsi con un pò di fortuna.Nella ripresa, al 51´, il Canicattini ha l´occasionissima per pareggiare. Maieli, però, spreca il calcio di rigore assegnato dall´arbitro. Ail Canicattini insiste e solo un miracolo di Taranto, all´80´, gli nega il pareggio. In pieno recupero e col Canicattini proteso nell´ultimo disperato assalto, la Virtus Ispica raddoppia. Ci pensa Modica a far esultare la tifoseria di casa, mettendo al sicuro la finale dei play off.