Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 964
ISPICA - 19/08/2010
Sport - Calcio: la squadra ispicese potrebbe finire in terza categoria

Calcio: nei guai Virtus Ispica e Pozzallese senza fondi

È deciso a non iscrivere la squadra della cittadina marinara al campionato di calcio di prima categoria il presidente Salvatore Guastella Foto Corrierediragusa.it

La Virtus Ispica rischia la retrocessione in terza categoria. Per mancanza di fondi, la locale squadra di calcio potrebbe non disputare il campionato in prima categoria, in quanto il Comune non ha ancora versato l’annuale, indispensabile contributo e il termine dell’iscrizione scade domani, 20 agosto. Denuncia la vicenda Pippo Barone, presidente pro tempore dell’Unione sportiva «Virtus Ispica».

Barone specifica in un documento che, negli anni passati, il Comune ha sempre versato in anticipo le sovvenzioni alla squadra. Quest’anno, invece, il presidente teme la disputa di un campionato in terza categoria proprio per la mancanza di quei fondi necessari ad affrontare una gara in prima categoria.

«Domani – scrive il presidente Barone in una nota – giorno 20 agosto, scade il termine per l’iscrizione della squadra al campionato di prima categoria. L’amministrazione comunale – spiega –ha sempre sostenuto con tempestiva erogazione finanziaria, attraverso anticipazioni e saldi del contributo annuale, l’attività agonistica della Virtus Ispica, squadra fra l’altro considerata «patrimonio storico della città». Invece, tutt’oggi, nonostante i ripetuti e formali impegni assunti a partire da luglio del 2008 dalla precedente amministrazione, nella persona del sindaco Piero Rustico, l’attuale gestione della Virtus Ispica non ha ricevuto alcun contributo a fronte delle ingenti spese effettuate per sostenere due campionati di prima categoria. Pertanto, in assenza di un tempestivo ed adeguato impegno finanziario del Comune, la dirigenza della squadra sarà costretta, nostro malgrado, ad iscrivere la squadra al campionato di terza categoria anziché a quello di prima Categoria».

Il documento redatto dal presidente Barone è stato inviato al sindaco Rustico, all’assessore allo Sport, Serafino Arena, al presidente del Consiglio comunale, Carmelo Oddo, ed ai consiglieri comunali.

Il primo cittadino e l’assessore Arena, per il momento, tacciono. Barone attende sviluppi in queste ultime ore ancora a disposizione, prima della scadenza del termine per l’iscrizione al campionato, sperando che la vicenda non divenga incresciosa e macchi l’onorabilità della storica Virtus Ispica.

Guai anche per la Pozzallese. È deciso a non iscrivere la squadra al campionato di calcio di prima categoria il presidente Salvatore Guastella, alla luce del mancato accordo con l´amministrazione Sulsenti sulla possibilità di usufruire del «Comunale» in tempi brevi e dello stanziamento di soli 4 mila euro per l’iscrizione al campionato.