Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Mercoledì 7 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:49 - Lettori online 1057
GIARRATANA - 06/02/2011
Sport - Pallavolo: grande soddisfazione nel gruppo ibleo

Poiatti "ammazzagrandi" batte pure la Pizzo

"I nostri ragazzi – ha commentato a fine gara il presidente Raffaele Sammito – hanno dato, ancora una volta, il massimo"

PASTA ALBERTO POIATTI GIARRATANA - PUBLIEMME PIZZO 3 - 2

PASTA ALBERTO POIATTI GIARRATANA: Bocchieri 4, Buremi 15, Ciacera, Lo Bello 9, Lombardo (L), Manuilov 25, Pappalardo 15, Chillemi, Calò 11, Inguanti ne, Pellegrino ne. All.: Sascaro.

PUBLIEMME PIZZO: Sacco 8, Butera ne, Ballico 27, Kiossev 15, Presta 5, Calabrò 12, Malluzzo 5, Ferraiolo, Leri 2, De Fina (L), D’Agostino. All.: Pellegrino

ARBITRI: Bongiovanni e Giordani di Siracusa
PARZIALI: 20-25; 25-21; 22-25; 25-20; 15-10
NOTE: Poiatti ace 4, battute sbagliate 9, muri vincenti 13; Pizzo ace 4, battute sbagliate 10, muri vincenti 12.

La storia si ripete. E la Pasta Alberto Poiatti si conferma "ammazzagrandi". Sabato scorso è toccato alla capolista Geki Paola. Stavolta, a farne le spese, in una gara fotocopia, è stata la vice capolista Publiemme Pizzo. Grande intensità agonistica per il sestetto (che oggi aveva iscritto a referto come guida tecnica l’indimenticato Lucio Sascaro) allenato da Peppe Lo Bello che, ancora una volta, ha dato prova delle proprie capacità con una condotta di gara accorta, capace di adattarsi alle esigenze del momento per rendersi irresistibile. Chiedetelo alle due migliori squadre del campionato di serie B2, girone I, che hanno sperimentato sulla propria pelle come la palestra comunale di Giarratana si sia trasformata in una sorta di fortino: imprendibile.

«I nostri ragazzi – ha commentato a fine gara il presidente Raffaele Sammito – hanno dato, ancora una volta, il massimo. Un’altra prestazione da incorniciare. Nel momento più critico della stagione, hanno messo in campo tutto il proprio valore, vincendo al tie-break due vere e proprie battaglie sportive, con la capolista Paola e con il Pizzo. Abbiamo restituito loro pan per focaccia dopo le sconfitte subite all’andata».

Che la Pasta Alberto Poiatti sia in serata, però, non lo si nota subito. Anzi, la partenza è molto contratta. In cabina di regia, Bocchieri ha il suo gran da fare per trovare gli spunti giusti. Torna a vedersi anche l’opposto Michele Calò il cui inserimento, dopo l’infortunio che lo ha tenuto lontano dai campi da gioco per circa un mese, è graduale. Nel primo set, i locali stentano a carburare. Il parziale scorre via punto a punto. Ma le giocate degli ospiti, soprattutto nel finale, sono più pulite. E la Pasta Alberto Poiatti è costretta a mollare. Nel secondo set, però, la musica cambia. Sale in cattedra Manuilov, vero e proprio trascinatore del gruppo quest’oggi, e per Pizzo c’è poco da fare. I suoi attacchi sono devastanti. Ben innescato da Bocchieri, si fa trovare pronto in ogni situazione e in qualsiasi posizione.

Il team di Giarratana pareggia il conto dei set ma non sa proporsi con la dovuta pericolosità nel terzo parziale che è di nuovo appannaggio dei calabri. Da questo momento in poi, però, il pallino del gioco è costantemente nelle mani di Buremi e compagni. Il quarto set viene vinto a mani basse, cedendo qualche punto agli ospiti solo nel finale. Nel tie-break, poi, l’impatto di Calò è essenziale. L’opposto sa impensierire quel tanto che basta la difesa avversaria. E Pizzo è costretta ad issare bandiera bianca. Un’altra esplosione di gioia per i tanti sostenitori che hanno assiepato le gradinate della palestra giarratanese.

«Ci abbiamo creduto anche stavolta – dice Lo Bello – e i risultati non sono mancati. Devo ringraziare tutto il gruppo perché è stato davvero meraviglioso. Avevamo di fronte una delle squadre più forti, se non la più attrezzata a mio giudizio, di questo torneo. E siamo stati capaci di ottenere un’altra importante vittoria».