Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 9:03 - Lettori online 1372
GIARRATANA - 09/01/2011
Sport - Volley: la squadra iblea ha perso per 1 a 3 con il Trapani

Il 2011 comincia male per la Alberto Poiatti

A parte la sconfitta nel derby, il sodalizio del presidente Raffaele Sammito ha dovuto rinunciare, sin dalle battute iniziali, all’apporto dell’opposto Michele Calò

PASTA ALBERTO POIATTI GIARRATANA-TRAPANI 1-3

PASTA ALBERTO POIATTI GIARRATANA: Bocchieri 5, Buremi 9, Ciacera 1, Inguanti ne, Lo Bello 8, Lombardo (L), Manuilov 14, Pappalardo 18, Pellegrino ne, Chillemi 6, Puglisi ne. All.: Prefetto.

TRAPANI: Marino 11, Garofalo 13, Trifirò 19, Teresi 12, Ferro 7, Burriesci (L), Pantaleo 1, Concone ne, Iemma ne, Ranieri ne, Fortunato ne, Tumbarello ne, Ciulla ne. All.: Aiuto.

ARBITRI: Caspanello e Caruso di Siracusa

PARZIALI: 25-23; 18-25; 23-25; 21-25;

NOTE: Poiatti ace 1, battute sbagliate 7, muri vincenti 18; Trapani ace 3, battute sbagliate 9, muri vincenti 12.


GIARRATANA – Peggio di così il nuovo anno non poteva iniziare per la Pasta Alberto Poiatti Giarratana. A parte la sconfitta nel derby, il sodalizio del presidente Raffaele Sammito ha dovuto rinunciare, sin dalle battute iniziali, all’apporto dell’opposto Michele Calò, infortunatosi giovedì scorso durante un’amichevole tenutasi nel contesto del memorial Di Pietro, e a quello, nel corso della gara odierna, di Giovanni Chillemi, che proprio il posto di Calò aveva rilevato.

Una sfida molto sentita dall’ambiente pallavolistico giarratanese perché, nel caso di una vittoria, avrebbe potuto significare parecchio in termini di avvicinamento alle posizioni di vertice del torneo maschile di serie B2, girone I. E, invece, il sestetto di Roberto Prefetto, molto probabilmente, da oggi si troverà costretto a dare il via ad un nuovo campionato. «Nonostante tutto – spiega Sammito – avevamo giocato al massimo delle nostre possibilità il primo set. Ed eravamo pure riusciti a vincerlo con un buon colpo di coda. Nel secondo, però, il patatrac». Sull’11-8 per i locali, una serie continuata di errori punto in attacco, cinque per l’esattezza, favorisce il ritorno di fiamma del Trapani che non attendeva altro che l’occasione giusta per poter prendere le redini del match.

Da questo momento in poi l’inerzia dell’incontro cambia e la Pasta Alberto Poiatti non sa più ritrovarsi. «Chiudiamo male, pur tentando un recupero – afferma il tecnico Prefetto – il secondo parziale e, nel terzo, come se non bastasse, ci piove sul capo la tegola di Chillemi che si fa male alla caviglia. Lo scoramento è totale. Nonostante tutto, con l’aiuto del pubblico, cerchiamo di reagire. Ma non va». Reazione che non arriva, almeno come ci si attende, neppure nel quarto set. Al team di Aiuto, che non ha certo bisogno di simili regali, basta gestire tutto con la massima tranquillità. Il parziale viene incassato così come i tre punti in palio. «Davvero un peccato – aggiunge il presidente Sammito – avevamo cercato di preparare questa partita, durante il periodo di sosta del campionato in occasione delle festività natalizie, con grande cura. Ma il diavolo ci ha messo lo zampino. E ora, quasi di certo, saremo costretti a rivoluzionare gli obiettivi della nostra stagione. Ad ogni modo, non è detta l’ultima».

Giovedì scorso, la società giarratanese ha promosso il memorial dedicato a Fabio Di Pietro, per onorare il ricordo di Fabio e degli altri tre giovani del centro montano deceduti nel tragico incidente stradale del 20 dicembre 2008. «Un episodio che sconvolse l’intera comunità locale – ricorda Sammito – e noi in particolare visto che Fabio giocava nella nostra squadra da tre anni». L’appuntamento, fortemente voluto dalla famiglia Di Pietro, con il patrocinio dell’assessorato provinciale allo Sport, retto da Ivana Castello, della Fipav provinciale e del Comune di Giarratana, con il sindaco Pino Lia, è stato organizzato con la partecipazione, oltre che della Pasta Alberto Poiatti, dello Csain Ragusa di serie C, del Volley Modica di serie C e della Kerakoll Catania di serie B1. Lo spirito del memorial è quello di stare assieme all’insegna dello sport. Per questo motivo, sebbene lo Csain si sia imposto sul Volley Modica e il Kerakoll Catania sulla squadra di Giarratana nelle due amichevoli disputate, non sono stati attribuiti premi di sorta.