Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 897
GELA - 18/04/2015
Sport - Calcio, Promozione: due distrazioni difensive hanno agevolato il successo dei locali

A Gela il S. Croce paga gli errori, fuori dai play off

Buscema, il migliore in campo, aveva ristabilito la parità nel primo tempo, ma una doppietta di Genova condanna gli uomini di La Vaccara Foto Corrierediragusa.it

GELA - SANTA CROCE 3 – 1
Marcatori: 5’Ascia, 28’Buscema, 2’st e 20’st Genova.

GELA : Pandolfo, Campanaro, Falsaperla, Pallone (25’st Calvaruso), Chiavaro, Runza, Vella, Cutaia, Genova (38’st Deoma), Alma (32’st Mezzasalma F.), Ascia. All Bruccoleri.

SANTA CROCE: Annese, Piluso, Sammito, Ruscica (24’st Puma), Di Martino, Basile (35’st Cassibba), Iurato (24’st Scribano), Buscema, La Vaccara, Bonarrigo, Incardona. All.ri Buoncompagni e La Vaccara.

Arbitro: Matarazzo di Siracusa
Note: Espulso il tecnico del Gela Bruccoleri. Ammoniti: Cutaia, Campanaro, Chiavaro, Falsaperla (G). Sammito e Iurato (SC). Angoli 7-4 per i locali.


Esce con onore il Santa Croce dalla corsa per la promozione in Eccellenza, cedendo ai ben organizzati biancocelesti gelesi che hanno avuto maggiore cinismo e concentrazione sebbene la formazione biancoazzurra ha giocato una buona partita. Determinanti gli errori difensivi al 5’ del primo tempo quando il reparto arretrato ha lasciato solo Ascia in piena area che ha avuto gioco facile a collocare la sfera sul set alto della porta difesa da Annese. Il Santa Croce dopo lo svantaggio si organizzava e concretizzava un buon gioco con fraseggi e proiezioni offensive che a poco a poco si facevano più risolutive. In una di questa al 28’ La Vaccara apriva sulla destra a Buscema che entrava in area e insaccava all’incrocio dei pali con un tiro che sembrava destinato fuori. Un gran bel gol per il migliore dei biancazzurri in campo.

Nella ripresa appena al 2’minuto il secondo errore difensivo stavolta del portiere Annese che, forse abbagliato dal sole, non calcolava l’uscita su un pregevole colpo di testa di Genova a smarcare. Il Santa Croce si buttava in avanti alla ricerca del pareggio ma in contropiede al 20’ il Gela confezionava il 3-1 ancora con Genova che appoggiava facilmente in rete il cross dalla destra di Vella. Il Gela aveva un’altra occasione ma la difesa del Santa Croce controllava. Al 43’ Puma lanciato in porta, pressato da un difensore, mandava a lato. Il Santa Croce esce a testa alta dal «V.Presti» e dalla lotta per l’Eccellenza, archiviando comunque un campionato di buona fattura.