Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 1026
COMISO - 09/01/2010
Sport - Calcio Promozione: le due squadre modicane lottano nei bassifondi della classifica

Calcio: il Frigintini ultimo e solo, la Moticea vede la luce

La vittoria contro il Canicattini consente ai rossoblù di Adamo di lasciare il fanalino di coda

Per la Moticea arriva la terza vittoria in campionato. La squadra è per la prima volta in questo campionato fuori dalla zona della retrocessione diretta ed ha superato i cugini del Frigintini e lo stesso Canicattini. C’è voluto il quinto gol di Giovanni Puma per avere ragione dei siracusani per una vittoria che dà fiducia. «Per noi era importante tornare al successo, la squadra è stata rinnovata, ha reagito e si è ben comportata. Andiamo avanti su questo piano e manterremo la categoria» –per il tecnico Alfonso Adamo non ci sono dubbi anche perché il nuovo assetto della formazione rossoblù risponde.

L’innesto dei due fratelli Novello, di Vicari e del portiere Buscema ha dato esperienza ed equilibrio. Il ritorno al gol di Puma gratifica il giovane attaccante che da qualche settimana gioca in una posizione più centrale e non è costretto a ritornare a prendere palla.
Domenica la Moticea affronta lo Scicli allo «Scapellato» per un derby da non perdere a tutti i costi per risalire in classifica ed agganciare proprio i cremisi appena due punti più sopra in graduatoria.

QUI FRIGINTINI

Frigintini ultimo e solo. Dodici punti appena, frutto di tre vittorie e tre pareggi. I rossoblù vantano anche un primato negativo e cioè la peggior difesa del girone con ben 28 reti al passivo. I numeri condannato il Frigintini e ci vorrà un miracolo per uscire da una situazione difficile. La squadra è infatti con il morale sotto i tacchi e Salvatore orlando è alle prese con tanti infortuni. Contro il Comiso ha dovuto mandare in campo Sabellini ancora non al meglio ed ha dovuto rinunziare all’apporto di Empolo, influenzato. I giovani hanno cercato di dare il massimo contro una squadra ben amalgamata come il Comiso ma la sconfitta è arrivata puntale ed anche pesante nonostante le recriminazione sul rigore concesso che ha dato il primo gol ai padroni di casa e spianato loro la via della vittoria. «Contro l’Aquila Grammihcele –dice il segretario Marcello Spadaro- è la partita verità. Dobbiamo vincere ad ogni costo per risalire la china. Speriamo di recuperare tutti gli infortunati, di avere Sabellini ed Empolo a disposizione perché sono uomini importanti per noi».