Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:31 - Lettori online 1225
COMISO - 14/10/2009
Sport - Calcio Coppa Italia: prestazione da dimenticare contro il Santa Croce

Calcio: un brutto Comiso esce dalla Coppa Italia

Risultato finale 0 - 4. Adesso si guarda al campionato

COMISO - SANTA CROCE 0 - 4

Comiso: Annese, Nicoletti, Famà (64’ Guastella), Di Dio, Milazzo (46’ Satta), Cassibba, Tumino (48’ Salvo), Pitino, Cinnirella, Brugaletta G, Brugaletta M. All. Peppe Borgese.

Santa Croce: Di Giacomo (77’ Scifo), Fazio, Basile, Iurato, Buoncompagni, D’Iapico, Romeo, Russo, Vicari (64’ Guastella), D’Agosta Fabio (53’ D’Agosta Davide), Rizzo. All. Andrea Di Giacomo.

ARBITRO:Sebastiano Gambuzza di Siracusa; assistenti: Di Stefano di Sr, Nigito di Ragusa.

RETI: 13’e 62’ Rizzo, 36’Vicari, 76’ Guastella.

COMISO - Un irriconoscibile Comiso esce meritatamente dalla Coppa Italia a scapito di un Santa Croce, sceso in campo al Comunale molto più determinato dei rivali. Giusto, anche se numericamente smisurato, il successo conseguito dagli uomini allenati da Di Giacomo, decisi e pratici nell’approccio diretto alla gara, mentre quelli di Borgese non sono mai veramente entrati in partita, patendo, probabilmente, oltre misura l’assenza dello squalificato Gurrieri. Squadre al via che si affidano allo stesso modulo, 4-4-2, però con la sostanziale differenza che il Santa Croce fa girare la palla, il Comiso invece sbaglia anche i più comodi appoggi, soprattutto a centrocampo. In questo modo per gli ospiti è semplice passare in vantaggio, allorché Rizzo, al minuto 13’, approfittando di una distrazione della difesa verdearancio fredda Annese con un potente tiro a volo.

Lo svantaggio scrolla un po´ i locali che, prima con Cinnirella al 15’e dopo con Famà al 26’, tentano la via del gol, ma ambedue le conclusioni terminano a lato della porta difesa da Di Giacomo. Al 36’, invece, il Santa Croce raddoppia grazie ad una notevole incornata di Vicari che sfrutta un pregevole traversone dalla sinistra di Rizzo. A inizio ripresa Borgese tenta il tutto per tutto, cambiando modulo, cioè il 4-3-1-2 con Satta al posto di Milazzo, ma la musica non cambia, piuttosto è il Santa Croce che triplica, un´altra volta ancora con Rizzo che, ben lanciato sul filo del fuori gioco dal sempreverde Russo, scavalca Annese con un morbido pallonetto.

La giornata negativa per i colori verdearancio si materializza al 72’, quando Pitino calcia a botta sicura, ma il neo entrato Guastella ribatte sulla linea. Lo stesso numero diciotto ospite, quattro minuti più tardi, dopo una prolungata azione personale mette la parola fine alla gara, infilando Annese per la quarta volta. Il Santa Croce, pertanto, prosegue il cammino in Coppa Italia, mentre per il Comiso, alla prima sconfitta stagionale in gare ufficiali, è d’obbligo incarnare il mea culpa.