Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 0:33 - Lettori online 737
COMISO - 05/06/2009
Sport - Comiso: in questi giorni si sono avvicendate varie ipotesi sul futuro della squadra

Calcio: allargamento societario per il Comiso?

Una simile ipotesi significherebbe allestire una squadra in grado di lottare per la vittoria finale nel prossimo campionato di Promozione
Foto CorrierediRagusa.it

Archiviata la stagione appena trascorsa, culminata con un ottimo quarto posto nel torneo di Promozione con relativa qualificazione ai play off, il Comiso calcio è pronto a tuffarsi in quella successiva. Ma che Comiso sarà quello edizione 2009/10. In questi giorni si sono avvicendate varie ipotesi sul futuro della prima squadra cittadina di calcio, amata da tutti ma da tutti scansata. Parecchi, infatti, i proclami effettuati dalla dirigenza, in primis il suo presidente, Salvatore Di Stefano, per un eventuale ingresso in società di imprenditori interessati ad investire nel calcio, ciò nonostante, questi sono andati puntualmente a vuoto.

«Come sempre fatto in questi ultimi anni, il mio gruppo dirigenziale, nella fattispecie, Paolo Giaquinta, Giuseppe Digiacomo, Gaetano Campo, Giuseppe Occhipinti, Nunzio Gorgone, Andrea Sciacchitano, Giuseppe Pollara, Biagio Zammitto e tanti altri ancora, cui va il mio personale grazie, è pronto per affrontare una nuova stagione calcistica. Tuttavia, restiamo sempre in attesa di eventuali progetti, qualora ci fossero i presupposti giusti, per il bene della nostra società.

Allargare la dirigenza- prosegue Di Stefano- significherebbe allestire una squadra in grado di lottare per la vittoria finale nel prossimo campionato di Promozione, oppure, passo ancora più rilevante, si potrebbe presentare domanda di ripescaggio per un eventuale posto in Eccellenza, vero torneo di pertinenza per una città come Comiso, abituata, specie nel recente passato, a campionati anche di categoria superiore. Naturalmente- conclude il massimo esponente verdearancio- in questo programma, avrebbe un ruolo considerevole anche l’amministrazione comunale, con il suo sindaco impegnato in prima persona, al fine di garantire al Comiso un futuro ambizioso e vincente». Il sasso è stato lanciato, adesso occorre aspettare dove andrà a posare.

(Nella foto parte della rosa del Comiso 2008/09)