Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Venerdì 9 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:37 - Lettori online 437
COMISO - 14/05/2009
Sport - Calcio Promozione: Salvatore Di Stefano traccia il bilancio di una stagione

Calcio: le riflessioni del presidente del Comiso

«Quella appena terminata è stata un’annata, tutto sommato, positiva"
Foto CorrierediRagusa.it

A circa un mese dalla fine della stagione agonistica 2008/09, culminata con la cocente eliminazione al primo turno dei play off, costati l’accesso al prossimo torneo di Eccellenza, Salvatore Di Stefano (nella foto), presidente del Comiso, ritorna a parlare di calcio. Da esperto e amante del pallone il dirigente verdearancio esamina il campionato appena concluso, dalla quale emerge, attraverso una sottile ma intensa sfumatura, tutto l’affetto per la sua creatura calcistica, ossia il Comiso calcio.

«Quella appena terminata è stata un’annata, tutto sommato, positiva. La prima squadra ha centrato il traguardo preventivato ad inizio stagione, ossia i play off, anche se una volta raggiunto l’obiettivo non siamo riusciti a superare lo scoglio del primo turno, nonostante le attese della vigilia. Un doveroso ringraziamento va attribuito ai nostri due allenatori, Sandro Fichera e Peppe Borgese, che si sono alternati alla guida tecnica della squadra, e a Biagio Porsenna, preparatore dei portieri. Buono il cammino anche per quanto riguarda le nostre squadre a livello giovanile con la Juniores di Biagio Burrometo che ha concluso al secondo posto il proprio campionato, mentre quella degli Allievi Regionali, guidati in panchina da Tonino Brugaletta, ha quasi sfiorato la finale regionale dopo aver sostenuto un’ottima regolar season.

Più che buona, invece, si è conclusa la stagione della nostra selezione di calcio a cinque, affidata al duo Giuseppe Occhipinti e Salvatore Scifo, che, nonostante il ruolo di matricola del torneo, ha finito il campionato di serie D al secondo posto». Risultati questi che dimostrano quanto efficace e valido sia stato il lavoro compiuto dall’attuale dirigenza e da tutto lo staff tecnico, prova lampante è che molti juniores che hanno esordito in prima squadra, cioè Tumino, Di Stefano, La Ferla, Fazio, tanto per citarne qualcuno, siano stati richiesti da diversi club, alcuni anche di categoria superiore.