Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 515
COMISO - 16/04/2009
Sport - Calcio Promozione: per superare il turno i ragazzi di Borgese devono assolutamente vincere

Calcio: il Comiso affonterà l´Aquila Caltagiorne

I verdearancio attendono di conoscere da parte delle lega sicula il giorno della gara, molto probabile il 19 aprile, e il campo designato per la sfida

Sono ripresi gli allenamenti per il Comiso, in vista dell’inizio del primo turno dei play off, fissati per questo fine settimana. Certo l’avversario, Aquila Caltagirone, i verdearancio attendono di conoscere da parte delle lega sicula il giorno della gara, molto probabile il 19 aprile, e il campo designato per la sfida.

E’ giusto ricordare, altresì, che il Comiso per superare il turno deve assolutamente vincere la sfida, poiché ha concluso la regolar season alle spalle della formazione calatina, anche se giunti a questo punto della stagione non è facile indicare il vero favorito, tuttavia in seno alla società con sede in Via Checov si respira una ventata di sano ottimismo, come si nota dalle parole del dg verdearancio,Giuseppe Di Giacomo. «In questi giorni, intercorsi tra la fine del torneo e l’inizio dei play off, abbiamo avuto il tempo necessario per smaltire le scorie del campionato e rimettere in sesto la forma fisica. Anche per questo motivo abbiamo disputato dei test amichevoli con avversari del comprensorio, Marina di Ragusa e Ragusa, impegnati anche loro negli spareggi di fine campionato.

Crediamo- prosegue Di Giacomo- ciecamente al lavoro che stanno svolgendo il nostro allenatore, Peppe Borgese, e la sua squadra, mai come ora motivata e decisa a giocarsi fino in fondo le proprie carte. . La compagine che ci accingiamo ad incontrare, ossia l’Aquila Caltagirone, è una formazione tosta, partita per centrare la vittoria del campionato, ma con tutto il rispetto nei loro confronti non ci sentiamo battuti in partenza. Le due sfide giocate durante il torneo appena terminato, entrambe equilibrate, e il nostro ultimo scorcio di stagione, cinque vittorie e un pari con il poi promosso Noto, ci persuadono all’ottimismo. Posso garantire che tutti noi, dirigenti, staff tecnico e giocatori, siamo impegnati in prima persona nel tentativo di riportare la città di Comiso nel calcio che conta».