Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 24 Aprile 2018 - Aggiornato alle 0:10
COMISO - 29/12/2017
Sport - Calcio: una due giorni intensi prima in chiesa poi allo stadio comunale

Comiso ha ricordato Peppe Borgese, atleta modello

Presenti i familiari, ex dirigenti, calciatori, uomini di sport di tutta la provincia Foto Corrierediragusa.it

Dirigenti, amici, calciatori, familiari hanno dato vita al Primo Memorial «Peppe Borgese». L’attaccante e tecnico comisano (foto) è stato ricordato nello stadio comunale a lui intitolato dopo l’immatura scomparsa del 27 dicembre del 2015. Una giornata intensa rima con la cerimonia religiosa con la partecipazione della moglie Patrizia e dei figli. Poi l’omaggio preso la tomba di famiglia e quindi un quadrangolare tra squadre di giovani. Tanti gli ex compagni ed ex dirigenti che di Borgese apprezzarono la lealtà in campo e fuori.

Il Memorial è stato organizzato da Biagio Zammitto, Gino La Ferla, Salvatore Chiarandà, Sandro Ingrao, Franco Di Vita. Premiati alcuni dirigenti del Comiso Calcio, Franco Caruso, Salvatore di Stefano, Luigi Mascara, Antonio Lauretta. La sfida amichevole sul terreno del comuna è finita 7-2 per la squadra in maglia arancio. Oltre ad un nutrita presenza di calcatori comisani anche quelli della Virtus spica, nelle cui fila Borgese giocò per 4 anni negli anni 80. Peppe Borgese militò anche in Sicli, Ragusa, Modica e negli ultimi anni raggiunse la salvezza del Comiso guidando i verdearancio dalla panchina.