Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 685
COMISO - 24/04/2016
Sport - Calcio, Promozione: gli agrigentini dovranno ora giocare il play out con Casteltermini

Il Comiso retrocede, supplementari fatali con il Palma

Tanta amarezza per la seconda retrocessione consecutiva per i verdearancio Foto Corrierediragusa.it

COMISO – POLISPORTIVA PALMA 0 – 1 (dopo i tempi supplementari)
Marcatore: 10’ 2’ts Jordache
COMISO : Gurrieri D., Ferrara, Nigita, Tumino, Ourodjobo, verdicchio, Gurrieri Antonio (22’st Manneh), Farina, Fazio (36’st Licitra), Gurrieri M., Rimmaudo. All.re Nicolosi.
Arbitro: Merendino di Palermo.


Con un gol subito al 10’ del secondo tempo supplementare e in dieci uomini il Comiso esce sconfitto dal «Vincenzo Presti» di Gela ad opera della Polisportiva Palma nella gara di spareggio per restare in Promozione, retrocedendo così in prima categoria. E’ la seconda retrocessione in due anni e una pagina amara per il calcio verdearancio che a seguito di una serie negativa di situazioni convergenti a suo sfavore ha visto spalancarsi la strada verso una retrocessione che si poteva ben evitare. Primo tempo equilibrato dove il Comiso ha avuto due chiare occasioni da rete su altrettanti contropiedi rintuzzati però dalla difesa palmese. La formazione agrigentina però ha avuto più possesso palla e anellato una serie di calci d’angolo con i quali i suoi giocatori si rendevano pericolosi sotto porta verdearancio. La ripresa proseguiva con lo stesso copione con il Comiso che mirava a controllare la gara e ripartire e il Palma a premere a centrocampo. Al 15’ veniva espulso per il Comiso Ourodjobo, mettendo la formazione di Nicolosi nelle condizioni di subire ancora di più la pressione degli avversari che psicologicamente trovavano una spinta maggiore. I tempi regolamentari si chiudevano in parità come anche il primo tempo supplementare. Nel secondo tempo supplementare, al 10’, da un cross da calcio d’angolo la difesa verdearancio sbagliava le coperture lasciando Jordache nelle condizioni di insaccare all’angolino basso della porta difesa da Gurrieri.

Conclusione quindi amara di una stagione per il Comiso vissuta con tante vicissitudini, dal ripescaggio il Promozione a pochi giorni dall’inizio della stagione alla poca preparazione precampionato, dal cambio di diversi allenatori alla tragica scomparsa di Pippo Borgese, da alcune gare avversate dagli arbitri al finale di campionato con cinque sconfitte consecutive. Adesso il calcio a Comiso deve ripartire con le dovute pianificazioni sia societarie che sportive per riaffidare ai tifosi il giusto palcoscenico nel calcio provinciale che fa parte della storia del glorioso club verdearancio.