Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 764
COMISO - 16/04/2016
Sport - Calcio, Promozione: i verdearancio sprecano un vantaggio di due gol e anche un rigore a Ravanusa

Comiso disastro: spareggio con Palma. Marina Ragusa salvo

La squadra di Nicolosi deve ora guadagnarsi i play out nella sfida con gli agrigentini Foto Corrierediragusa.it

RAVANUSA – COMISO 4 – 2
COMISO: Gurrieri D., Di Pasquale, Manneh, Tumino, Ferrara, Verdicchio, Gurrieri A., Farina, Fazio, Gurrieri M., Rimmaudo. All.re Nicolosi.


Brutto finale di campionato per il Comiso che perde a Ravanusa, viene raggiunto all’ultimo posto dal Palma e con questa squadra deve giocare lo spareggio per la salvarsi dalla retrocessione diretta. L’esito, imprevisto e impensabile fino alla vigilia, si è concretizzato per una serie di coincidenze negative a sfavore della formazione verdearancio. Prima la sconfitta a Ravanusa. Il Comiso era andato in vantaggio per 2-0 nel giro di cinque minuti, fra il 25’ e il 30’ del prim tempo, con una doppietta di Rimmaudo che sfruttava dapprima un contropiede e poi insaccava in mischia in area. Il Ravanusa accorciava le distanze al 46’ per una disattenzione difensiva degli uomini di Nicolosi e riapriva la gara, impattando il risultato, ad inizio di ripresa con un gol a freddo. Subito dopo Rimmaudo aveva l’occasione per riportare il Comiso in vantaggio ma mandava sulla traversa il tiro di calcio di rigore che il direttore di gara aveva concesso ai verdearancio per un fallo in area di un difensore locale. Non sciupava però il 3-2 il Ravanusa che allungava poi sul 4-2 sfruttando lo sbilanciamento del Comiso per giungere al pareggio. Adesso, come detto, la squadra del presidente Lauretta dovrà giocare, prima della eventuale disputa dei play out, una partita secca contro la Polisportiva Palma, che è andata a vincere clamorosamente a Gela battendo il Macchitella per 5-4, per decretare chi scende in prima categoria. La vincente dello scontro diretto potrà poi disputare la sfida play out contro il Casteltermini che ha pareggiato a Santa Croce.

Marina di Ragusa-Aragona:3-1
Marcatori: 12´pt Iapichino, 32´ pt Di Pasquale, 8´st Occhipinti, 43´ st Castaldo

Marina di Ragusa: Barbera, Grimaldi, Iapichino (33´st Carnemolla), E. Tumino, D. Tumino, Galeotti, Benvenuto (31´st Cilia), Occhipinti (21´st Carrubba), Agosta, Di Pasquale, Scribano


Il Marina (foto: le due squadre ad inizio gara) vince facile con due gol nel primo tempo, di cui la prima su rigore ed il terzo ad inizio ripresa. Al 17´ infatti fallo di Di Bella su Scribano. Il rigore è battuto da Iapichino che dà il vantaggio ai suoi. Il Marina insiste e al 32´ passa ancora con Di Pasquale con una ottima azione personale. Nella ripresa all´8´ gran botta di Matteo Occhipinti e palla nel sette. Partita praticamente chiusa e gestita dai padroni di casa che incassano il gol degli ospiti a pochi minuti dalla fine con un diagonale dalla sinistra di Castaldo.
La vittoria dà la salvezza diretta ai rossi di Gianni Gurrieri che nelle ultime quattro giornate avevano avuto una caduta verticale complicando la situazione in classifica. Per la neopromossa squadra marinense una salvezza al cardiopalma ma certamente meritata.