Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:41 - Lettori online 308
COMISO - 21/02/2016
Sport - Calcio Promozione: verdearancio in media promozione, quinto risultato utile consecutivo

Rimmaudo fa volare il Comiso a Casteltermini. Pozzallo cade

La capolista Biancavilla prima pareggia lo svantaggio e nella ripresa si impone di misura Foto Corrierediragusa.it

Casteltermini-Comiso: 2–3
Marcatori: 4’e 7’ pt Rimmaudo, 26’e 10’st D’Ambra, 18’st Farina

COMISO: Gurrieri D., Ferrara, Nigita, Tumino, Ourodjobo, Gurrieri Antonino, Verdicchio (30’st Gurrieri Antonio), Farina, Fazio, Gurrieri M., Rimmaudo (44’st Mongelli). All.re Nicolosi

Arbitro: Virgilio di Agrigento
Espulsi: Fazio (Comiso) e D’Ambra (Casteltermini) al 40’st, il primo per doppia ammonizione il secondo per fallo di reazione


Quarta vittoria di fila e quinto risultato utile consecutivo per il Comiso che, da ultimo in classifica fino a un mese fa, adesso è fuori della zona play out, proiettandosi verso la salvezza diretta. Un grande risultato se si pensa alle continue difficoltà di questo campionato che sembrava destinare la formazione del presidente Lauretta a un laconico finale di stagione e al rischio retrocessione. Il campionato è ancora lungo ma l’undici allenato da Alfredo Nicolosi adesso ha gioco e capacità agonistiche tali da affrontare con moderato ottimismo il finale di campionato. La gara contro il Casteltermini, in terra agrigentina, rivale diretto nella lotta per la salvezza, non poteva aprirsi meglio.

Già al 7’ il Comiso era in vantaggio per 2-0 grazie a una doppietta di Ivan Rimmaudo (foto) che sfruttava due ripartenze fulminanti, la prima nata da un lancio di Tumino che consentiva al bomber verdearancio di superare il portiere locale con un pallonetto e la seconda da lancio di Mirco Gurrieri che liberava ancora una volta la punta che trafiggeva l’estremo difensore agrigentino con un tiro all’incrocio dei pali. Al 15’ il Comiso poteva portarsi sul 3-0 e chiudere anzitempo la gara con Fazio che di testa mandava di poco fuori. Al 22’ Farina aveva anche lui l’occasione per chiudere ma sbagliava la realizzazione. Gol sciupato, gol subito. Al 26’ infatti il Casteltermini riapriva la partita con D’Ambra che insaccava nell’angolo basso, recuperando una palla ad un difensore verdearancio. Altra occasione ad inizio ripresa per il Comiso al 2’ con Rimmaudo in mischia in area ma la sfera si perdeva di un soffio fuori. Al 10’ i locali si portavano sul 2-2 ancora con D’Ambra che deviava di testa in rete un cross dalla trequarti. Il Comiso però non si perdeva d’animo e andava sul 3-2 al 18’ con Fazio che di testa insaccava raccogliendo un cross di Tumino. Verderancio che legittimavano il vantaggio con due occasioni da rete non sfruttate da Rimmaudo e Farina. Il Casteltermini non riusciva però a impattare e il Comiso portava a casa tre punti fondamentali.

New Pozzallo-Biancavilla 1990: 1-2

New Pozzallo: Amato, Angelica, Strabone, Pitino, Presti, Lazzarini, Azzarelli II, Rosa (15’st Galazzo), Distefano, Caccamo (20’st Buongiardina), Azzarelli (22’st Bellaera). All.re Rosa


La New Pozzallo perde in casa contro la capolista Biancavilla 1990 che ha impostato la gara senza grande agonismo e determinazione, sicura di fare risultato con la penultima in classifica. Eppure la New Pozzallo passava in vantaggio al 10’ del primo tempo con un rigore trasformato da Strabone e riusciva a mantenere il vantaggio per quasi tutta la frazione. Solo allo scadere del primo tempo la squadra catanese giungeva al pareggio e completava la rimonta al 15’ della ripresa. Poi la New Pozzallo rimaneva in dieci uomini al 20’del secondo tempo per l’espulsione dello stesso Strabone per doppia ammonizione, non riuscendo più a risalire la china con la capolista che per il resto della frazione controllava la gara e portava a casa la vittoria.

Il Santa Croce ha osservato il suo turno di riposo del girone di ritorno che, per certi versi, viene a proposito in quanto consente all’undici biancoazzurro di recuperare meglio le forze in vista dei due prossimi appuntamenti di campionato. La formazione biancoazzurra infatti ha in programma giovedì prossimo a Ravanusa il recupero della gara contro la compagine locale, rinviata la scorsa domenica per l’impraticabilità del campo per le piogge della notte e della mattina precedente. La prossima domenica il Santa Croce affronterà poi in casa il Macchitella Gela, squadra ostica sebbene in posizioni di classifica distanti dalla zona play off.