Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 876
COMISO - 02/02/2016
Sport - Volley, serie C: le siracusane approdano alle semifinali dopo avere violato il PalaDavolos

Ardens Comiso parte male, Holimpia passa in Coppa

Il sestetto di Piero Lombardo torna a giocare in casa contro Juvenilia Catania per la prima di ritorno Foto Corrierediragusa.it

Ardens Comiso-Holimpia Siracusa:1-3 (19-25, 23-25, 25-17, 23-25)

L´Ardens (foto) perde ed è fuori dalla Coppa Sicilia. L´Holimpia Siracusa ha violato il PalaDavolos ed approda alle semifinali dopo un match molto combattuto. L´Ardens ha sbagliato l´approccio nel primo set quando ha commesso troppi errori in ricezione e battuta ed il prosieguo della gara è stato poi condizionato dalla falsa partenza. Coach Lombardo ha dovuto fare a meno di Flavia Columbo e Giulia Iozzia, entrambe infortunate, con il conseguente ristretto margine per il tecnico di operare dei cambi in corso di gara.

«Venivamo da una settimana tribolata-dichiara il direttore tecnico dell’Ardens Salvo Cosentino- non certo una scusante, visto che il sestetto che parte normalmente titolare era tutto abile ed arruolato, però per allenarci bene abbiamo fatto i salti mortali negli ultimi tempi e la panchina era di conseguenza eccessivamente corta. Onore al Siracusa che alla fine non ha rubato nulla ed è stato bravo ad approfittare di alcuni errori evitabili nelle fasi salienti del secondo e quarto set; forse l’epilogo più giusto della contesa sarebbe dovuto essere il tie-break. Ora dobbiamo concentrarci sul campionato; domenica prossima giochiamo in casa contro la Juvenilia Catania, una partita da vincere per continuare a mantenere la testa della classifica».

Anche il presidente Sudano dice la sua: "A parte il primo set, dove ho visto le ragazze troppo contratte e nervose, a me la partita è piaciuta. Certo a nessuno fa piacere perdere però si scontravano le due forze del campionato ed in questi casi basta poco per far cadere l’ago della bilancia da un lato o dall’altro; certamente si è vista per lunghi tratti tanta bella pallavolo da entrambi le parti, alla fine un grande gara che ha entusiasmato i tanti sostenitori presenti al Paladavolos».