Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 23:05 - Lettori online 1051
COMISO - 22/10/2015
Sport - Motori: in contrada Margitello sulla Ragusa-Comiso la sesta prova del campionato

Assegnati i titoli regionali al campionato di Enduro

Organizzata dal Motoclub Hobby Motor di Ragusa con la collaborazione dei cronometristi dell’Asd «Hyblea» Foto Corrierediragusa.it

Si è svolta presso il circuito di contrada Margitello la sesta prova del campionato regionale di Mini-enduro sprint. La gara era valida anche come quinta prova del Trofeo regolarità regionale di Mini-enduro e sesta Prova del Campionato Regionale Enduro Sprint.

Le manifestazioni sono state organizzate dal Motoclub Hobby Motor di Ragusa con la collaborazione dei cronometristi dell’Asd «Hyblea» di Ragusa.
Nel Campionato Mini-enduro sprint il titolo regionale, dopo 5 enduro test e altrettanti cross test di circa 2 Km è andato al vittoriese Giuseppe Arangio Febbo della scuderia Hobby Motor di Ragusa, che a bordo della sua Ktm, ha bloccato i cronometri a 26’47»84, questo risultato gli ha consentito di concludere in testa il Campionato regionale; al secondo posto, con un ritardo di 2’10»74 si è piazzato Francesco Cagnina di Santa Caterina Villarmosa (Cl) della scuderia Moto Club Sicilia in sella ad una Beta, mentre l’ultimo gradino del podio è andato al pilota di Monreale, Danilo Indemburgo della scuderia Biker’s Palermo 09 su Ktm con il tempo di 28’58»94, risultato che gli è valso il titolo di vice campione regionale.

Ad aggiudicarsi, nella categoria Assoluti, le prova di Enduro Sprint delle province di Ragusa e Siracusa nonchè il Campionato regionale, dopo 6 prove di Enduro test e di Cross test, è stato il ragusano Andrea Giglio, della scuderia Enduro Ibleo che, in sella alla sua Beta, ha fatto registrare il tempo di 29’36»25; al secondo posto, con un ritardo di 31»21 si è piazzato Vincenzo Pellegrino anche lui su Beta della scuderia Hobby Motor di Ragusa; mentre, il terzo posto è andato al suo compagno di squadra, Guglielmo Pioggia di Scicli su Ktm, che ha fatto registrare il tempo di 30’18»63.