Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1514
COMISO - 05/10/2015
Sport - Calcio, Promozione: si gioca martedì alle 16 al Comunale alla presenza dei parenti del compianto tecnico

Comiso contro New Team per la prima gara del dopo Borgese

Sulla panchina verdearancio il nuovo tecnico Alfredo Nicolosi cui la dirigenza ha affidato la squadra Foto Corrierediragusa.it

Per il Comiso è la prima partita del dopo Borgese. Contro il New Team in panchina ci sarà infatti Alfredo Nicolosi chiamato a guidare la squadra verdearancio dopo la tragica scomparsa di Peppe Borgese, che era tornato da poco più di un mese quale tecnico. Per Borgese solo tre partite di campionato e poi la morte per infarto dopo la disputa della gara contro il Marina di Ragusa all´Aldo Campo. Al Comunale (nella foto) ci sarà dunque tanta tristezza e sugli spalti ci saranno la vedova, i due figli e la sorella di Borgese. Poi il via alla gara contro il New Team di Fabrizio Vacca. Per il Comiso sarà importante rimettersi in marcia da tutti i punti di vista. Polessi e compagni hanno lavorato agli ordini del nuovo tecnico e la squadra ha avuto qualche giorno in più per rinserrare le fila. Il New Team da parte sua è reduce da due vittorie, ha sei punti in classifica e gode di buona salute. La partita completa il quadro della quarta giornata di campionato ed avrà inizio alle 16.

Il nuovo allenatore
Si tratta di Alfredo Nicolosi, 45 anni, originario di Caltagirone dove ha disputato come difensore centrale diversi campionati con la squadra locale prima di giocare anche con Marsala, Mazara, Giarre e Ragusa. Dopo aver appeso le scarpette al chiodo ha allenato lo stesso Caltagirone in Eccellenza e Promozione. Da poco aveva organizzato il settore giovanile di una squadra locale calatina, mostrando di avere particolare attitudine a valorizzare i giovani. L´accordo è stato raggiunto venerdì con la dirigenza verdearancio che lo ha fortemente voluto, preferendolo e cinque-sei tecnici che si erano proposti da tutta la Sicilia.