Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 4 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 17:00 - Lettori online 1561
COMISO - 25/03/2015
Sport - Volley, serie C: superato il periodo più difficile a causa di infortuni e assenze

Ardens vince e conquista la salvezza in anticipo

Anche la squadra di serie D si sta ben comportando e lotta per la promozione Foto Corrierediragusa.it

L´Ardens conferma con le sue formazioni il momento positivo che sta attraversando in questa parte della stagione. Entrambe le squadre schierate nei campionati senior sono state impegnate in trasferta lo scorso fine settimana ed entrambe sono state corsare e vincenti sui campi avversari.

Il sestetto femminile (nella foto) si è imposto per 3-1 (21-25, 23-25, 25-16, 18-25) sul parquet del Liberamente Aci Catena ed ha conquistato oltre alla vittoria il quinto posto in classifica. La salvezza è largamente acquisita, ma la nuova classifica rende onore ad una squadra che all´inizio della stagione veleggiava su ben altre posizioni e che solo gli infortuni e un momento di appannamento generale ha allontanato dalle posizioni utili per i playoff. Il clima nell´ambiente è più che sereno e positivo e le ultime giornate possono portare ancora tante soddisfazioni al sestetto di coach Reccavallo. La dimostrazione della ritrovata fiducia e del grande entusiasmo si è vista nel corso della partita di domenica nel saper reagire, dopo i primi 2 set vinti, allo stop del terzo set e nel saper riprendere agevolmente il filo conduttore dell´incontro con la vittoria per 25-18 del quarto set.

Ancora migliori i risultati della squadra di serie D che occupa i piani alti della classifica del campionato e lotta per la promozione. Domenica le ragazze dell´Ardens si sono imposte contro la squadra di Priolo per 3-1 (19-25, 18-25, 25-21, 21-25) confermando la maturità nel gioco e la personalità acquisita sotto la guida della allenatrice Marchisciana.