Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:43 - Lettori online 793
COMISO - 11/01/2015
Sport - Calcio, Promozione: è la terza cinquina rimediata nelle ultime tre partite di campionato

Atletico Gela fa il Comiso a pezzi, finisce 5-2

I verdearancio erano quasi riusciti a recuperare il 3-0 iniziale ma sono poi crollati nel finale Foto Corrierediragusa.it

Atletico Gela - Comiso 5 -2

Comiso: Gurrieri, Talarico, Costa, Principato, Caruso, Guarino, Valerio (42’st Blanco), Linguanti, Pecorari, Mascara, Rimmaudo.


Non era certamente con la vicecapolista che il Comiso avrebbe avuto vita facile e le premesse per una uscita dalla crisi. L’obbiettivo era dimostrare una inversione di tendenza e questo è accaduto sebbene l’undici allenato da Lucenti ha subito la terza cinquina consecutiva di gol al passivo nelle ultime tre giornate. La pesante ed ennesima sconfitta della formazione verdearancio ha coinciso però con un netto miglioramento dal punto di vista fisico e fatto vedere sensibili segnali di miglioramento. A pesare nel risultato finale è stato l’inizio gara disastroso della formazione allenata da Lucenti che già al sesto minuto era sotto di ben tre reti. Un vero e proprio «black-out» della difesa costituita per i tre quinti dai nuovi arrivati Costa, Principato e Caruso, evidentemente fuori forma e scarichi dal punto di vista mentale anche perché non giocavano da parecchio tempo.

Il Comiso però ha reagito egregiamente, sospinto, come detto, da una buona condizione fisica, riuscendo ad accorciando le distanze prima al 30’ del primo tempo con Rimmaudo, prendendo una traversa con Mascara sul finale di primo tempo e portandosi sul 3-2 al 10’ della ripresa sempre con Rimmaudo. La rimonta sembrava cosa fatta quando ancora Rimmaudo si presentava solo a tu per tu con il portiere locale fallendo però la rete del possibile 3-3. Il Comiso poi nel finale crollava subendo due reti fra il 45’ e il 47’ con il portiere Gurrieri che parava addirittura un rigore tirato dal suo collega portiere gelese Di Martino che poteva portare a sei le reti per la vicecapolista. Al di là quindi della sconfitta il Comiso sembra poter ritrovare l’assetto giusto per riuscire a risorgere definitivamente e comunque a lottare ancora per la salvezza. Domenica prossima sarà importante la gara interna con il Pachino che è ultima in classifica ma che oggi ha sconfitto in casa il Ragusa. Per il Comiso sarà comunque la partita della verità e l’occasione per rilanciarsi nella lotta per la salvezza.