Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:35 - Lettori online 1019
COMISO - 27/11/2014
Sport - Calcio, Promozione: inutile la mediazione del sindaco e del delegato allo sport

Il Comiso resta nelle mani del presidente Luigi Mascara

L’incontro tra Mascara ed un gruppo di imprenditori che hanno formalizzato la loro offerta per rilevare la società ha avuto esito negativo Foto Corrierediragusa.it

Luigi Mascara non lascia il Comiso. E´ andato a vuoto l´incontro promosso dal sindaco Filippo Spataro e dal delegato allo sport, Vincenzo Maggio, tra il presidente del Comiso Calcio ed un gruppo di imprenditori. Mascara, che dallo conclusione dello scorso campionato ha manifestato l´intenzione di mollare, di non essere in grado di condurre la società per motivi economici ed organizzativi, ha declinato l´offerta avanzata dal nuovo gruppo che ha manifestato l´intenzione di subentrare e di avviare un nuovo progetto. Ora il presidente avrà l´onere di concludere il campionato e almeno di salvare la squadra dalla retrocessione.

Il sindaco Filippo Spataro ha commentato così l´esito dell´incontro: "Personalmente e grazie all´opera del consigliere comunale e amico Vincenzo Maggio, siamo riusciti a far sedere attorno a un tavolo le due parti facendo tutto il possibile per favorire un´intesa nell´interesse della Comiso calcistica e sportiva. Prendiamo atto del mancato accordo. Ringraziando, pertanto, quanti si sono resi disponibili a rilevare l´Asd Comiso Calcio, non resta che augurare le migliori fortune all´attuale dirigenza che, a questo punto, resta al suo posto, affinchè possa continuare degnamente la sua attività confidando che mantenga alto l´onore calcistico della nostra città».

«L´Amministrazione comunale non è stata assente né insensibile in tutta questa vicenda – ha spiegato il consigliere comunale Maggio -. Mi rammarico per la mancata intesa, peraltro a più riprese invocata dall´attuale dirigenza del Comiso il cui presidente, in più occasioni, ha dichiarato di voler cedere la società anche gratuitamente a chi ne avesse fatto richiesta. La cordata di imprenditori e sportivi disponibili a rilevare il Comiso Calcio si è presentata con una cospicua offerta economica e con un buon pacchetto di sponsor alle spalle, disponibili a investire nel progetto calcistico del nuovo Comiso, ponendo come unica condizione di assumere per tutto e in tutto la gestione economica della società e tecnica della squadra. Il presidente dimissionario però non ha ritenuto congrua l´offerta economica ricevuta e l´accordo non è stato concluso".