Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 15:45 - Lettori online 727
COMISO - 05/09/2014
Sport - Calcio, Promozione: Domenico Messina è il nuovo vicepresidente

Nuova dirigenza per il Comiso, Luigi Mascara si fa "sentire"

Il nuovo vicepresidente si sta già muovendo nell’ottica del miglioramento tecnico della rosa e ha già intrapreso contatti per l’acquisto di nuovi giocatori Foto Corrierediragusa.it

Nella settimana che precede l’inizio del campionato di Promozione, il Comiso calcio è riuscito a sistemare in tempo l’assetto societario grazie al costante lavorio dirigenziale del presidente Luigi Mascara che ha dato l’input risolutivo e definitivo ai quadri dirigenziali, consentendo di intraprendere una nuova e serena fase produttiva.

Il primo intervento di Mascara è stato l’innesto alla vice presidenza di Domenico Messina, un veterano del calcio catanese, da tempo grande amico del presidente, il quale gli ha conferito un vero e proprio ruolo da massimo dirigente. Messina collaborerà con Mascara e la nuova dirigenza assumendo i panni di principale responsabile societario e indirizzando la politica tecnica stessa del Comiso. Il nuovo vicepresidente si sta già muovendo infatti nell’ottica del miglioramento tecnico della rosa della squadra e ha già intrapreso contatti per l’acquisto di nuovi giocatori. Intanto la dirigenza è stata rinnovata.

Rimangono dei vecchi dirigenti solo Salvatore Giallongo e Biagio Zammitto mentre il resto della dirigenza è composta dai nuovi entrati Rosario Parisi, Carlo Valerio, Mario Terranova, Fortunato Giarratana, Mario Catena e Giuseppe Pollara. Mascara ha risolto proprio in questi giorni anche la grana del campo sportivo, ottenendo la licenza per potere disputare le gare al Comunale per cui domenica la prima in casa con il Santa Croce sarà disputata nel prato dello stadio casmeneo. Mascara non nasconde però, anche se la preparazione è iniziata tardi e l’assemblaggio della squadra in ritardo, la volontà di costruire una formazione che possa competere per un campionato di alta classifica. Forse già dalla prossima settimana ci saranno novità sull’acquisto di nuovi elementi che daranno un volto nuovo è più competitivo all’undici verdearancio (nella foto) e recuperare il gap di questo inizio di stagione, costato l’eliminazione dalla Coppa Italia ad opera proprio del Santa Croce.