Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 20:40 - Lettori online 1392
COMISO - 10/08/2014
Sport - Calcio, Promozione: i giocatori sono stati intanto convocati per lunedì al comunale di via Cechov

Comiso iscritto ma è ancora caos: appello di Pluchino

Domenica 24 in programma l’andata di Coppa Sicilia contro il S. Croce Foto Corrierediragusa.it

Per il rotto della cuffia, il Comiso calcio è stato iscritto al campionato di Promozione da parte del presidente Luigi Mascara ma la situazione non è fluida e minaccia di assumere delle ripercussioni negative in seguito a tensioni interne alla società verdearancio. A farsene portavoce è Franco Pluchino (nella foto), ex ds del Comiso, ma che in prospettiva potrebbe rientrare in gioco se la situazione si risolve. Lo stesso ex ds interviene con un comunicato che vuole essere un appello alle parti in causa ad addivenire a più miti intenzioni per riportare la serenità nel sodalizio casmeneo. Intanto per lunedì il tecnico Peppe Carbonaro ha convocato i giocatori della rosa presso l´impiaanto di via Cechov ma è tutto da vedere chi si presenterà all´appello.

«Dopo un mese di trattative infruttuose - dice Franco Pluchino - in cui abbiamo fatto solo teatro, ritengo doveroso, da parte mia, dal momento che siamo in una fase di stallo, fare un appello alla proprietà, a Luigi Mascara, cui va il grande merito di aver iscritto la squadra nel momento nel momento in cui sembrava tutto perduto e a Salvatore Patriarca, ottimo e serio imprenditore, oltre che primo tifoso del Comiso».

A loro Franco Pluchino lancia l’invito «di mettere da parte tutte le incomprensioni e i risentimenti personali che possono essersi creati, di sedersi attorno ad un tavolo e discutere con pacatezza, per risolvere una questione ormai divenuta stucchevole. Il tutto - sottolinea Pluchino - nell´interesse dello sport comisano e che tutto ciò debba essere fatto in tempi brevissimi in quanto già incombe la Coppa Italia (il 24 agosto il Comiso esordisce contro il Santa Croce) e non esiste, ad oggi, nulla di concreto in termini sportivi. Se necessario auspico anche un intervento costruttivo dell’amministrazione comunale per recuperare un minimo di credibilità, ormai compromessa. Mi auguro solo che la mia riflessione a voce alta – è l’auspicio di Pluchino - possa avere un seguito positivo».