Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Martedì 6 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:15 - Lettori online 1055
COMISO - 10/08/2013
Sport - Calcio: contro il Comiso luci ed ombre per i nuovi azzurri ma deve ancora arrivare una punta

Il Ragusa prepara la sfida al Messina. Vietata la notturna, si gioca di pomeriggio

A Comiso gli azzurri hanno vinto per 3-1 ma i padroni di casa non hanno demeritato andando subito in vantaggio Foto Corrierediragusa.it

Il Ragusa prepara la seconda amichevole. Si gioca domenica contro il Messina ma la gara dovrà disputarsi di pomeriggio perchè l´Aldo Campo non è agibile per le gare in notturna. L´inizio della gara è fissato per le 17.30 ma non ci saranno tifosi peloritani perchè la Questura ha vietato loro la trasferta. Il tecnico azzurro Antonio Germano è alla prese con la definizione della rosa di prima squadra visto che i giocatori a sua disposizione nel ritiro sono una trentina ma non tutti potranno restare. C´è bisogno di sfoltire e la gara contro il Messina servirà anche a capire chi resterà in forza al ragusa. Non si hanno notizie ancora di Eliel Da Cruz Guardiano, l´attaccante brasiliano dato per sicuro dalla società. Il suo arrivo si allontana e la società sta anche pensando ad altre soluzioni in caso di defezione. Dopo la gara contro il Messina gli azzurri saranno attesi dall´esordio ufficiale in Coppa Italia di domenica 18 contro l´Akragas dell´ex Pino Rigoli

Comiso-Ragusa:

Ragusa e Comiso in palla. Il Ragusa vince per 3-1 ma i verdearancio di Lucenti non demeritano ed anzi si tolgono lo "sfizio" di passare prima in vantaggio con Incardona che infilza Ferla. Il Ragusa multinazionale gioca di fino ed ha avuto nel portoghese Diego e nell´argentino Cecco i suoi punti di forza. In difesa bene anche il centrale Kofi nonostante la giovane età. Antonio Germano deve ancora lavorare per trovare il giusto equilibrio tra i reparti ma la squadra c´è e soprattutto ci sono uomini di qualità. Manca ancora qualcosa in avanti ma c´è in arrivo il brasiliano Eliel Da Cruz Guardiano, "la bestia", mentre si è visto già di che pasta è fatto Jaime Martinez che ha fatto il suo esordio nel secondo tempo ed ha realizzato il terzo gol.

Diego è stato il faro del centrocampo ed ha illuminato il gioco. Da rivedere Babakar che fa tanto lavoro ma ha corso anche a vuoto, imballato anche Malandra. Nel Comiso ha fatto il suo esordio Ciccio Leone, già ex Ragusa e Siracusa, con un passato in squadre professionistiche. Leone ha dato vivacità ed esperienza alla squadra di Lucenti; non ha giocato invece l´altro acquisto del Comiso, Salvatore Iurato, 23 anni, difensore centrale, ex S. Croce, voluto dal tecnico per rafforzare la difesa.

La cronaca vede il Comiso in vantaggio già al 7 con un invito profondo di Leone per Incardona che porta i suoi in vantaggio. Replica il Ragusa con Cecco che in acrobazia su invito di Diego rimette il risultato in parità. In chiusura di tempo Diego batte in modo magistrale una punizione dal limite e batte Cavone. Nel secondo tempo squadre cambiate con l´ingresso in campo di tutti gli elementi a disposizione dei due tecnici. Si gioca al piccolo trotto ed in avvio Martinez trova il gol del 3-1. Gurrieri trova il tempo di farsi parre un rigore da Donateo, entrato in capo al posto di Ferla.

Le formazioni iniziali:
Comiso: Cavone, Guarino, Fazio, Marino, Nigita, D´Agosta, Incardona, Consalvo Leone, Gurrieri, La Vigna (Principato).
Ragusa: Ferla, Hassler, Spadafora, Kofi, Marchio, Malandra, Errigo, Diego, Babakar, Alma, Cecco.


Il girone I di serie D
Sette siciliane, sei campane e cinque calabresi formano il girone I della serie D in cui è stato inserito il Ragusa. Diminuisce dunque il numero delle siciliane, lo scorso anno erano dieci, ed aumentano le trasferte in Campania. Il Ragusa si ritroverà con Licata, Akragas, Due Torri, Città di Messina, Orlandina e Noto. Le calabresi sono il retrocesso Hinterreggio, Nuova Gioiese, Rende, Comprensorio Montalto e Vibonese; il gruppo campano annovera Agropoli, Battipagliese, Pomigliano, Cavese, Savoia, Torrecuso (Benevento). Nei prossimi giorni sarà reso noto il calendario.

Sono stati invece decisi gli accoppiamenti di Coppa Italia. Gli azzurri esordiranno domenica 18 in casa alle 17 contro l´Akragas. Sarà una sfida tra tanti ex , dall´allenatore Pino Rigoli a Vindigni, Bonaffini, Fontana ed Arena. In caso di vittoria il Ragusa affronterà il Licata sul campo dei gialloblù la domenica successiva.