Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 12:30 - Lettori online 699
COMISO - 01/04/2013
Sport - Calcio, Eccellenza: dirigenza verdearancio in fibrillazione per l’affidamento del campo sportivo

Comiso a rischio retrocessione diretta. Serve solo vincere

Atletico Gela e Misterbianco in casa, Nuova Igea in trasferta le tre gare conclusive del campionato

Atletico Gela e Misterbianco in casa, Nuova Igea fuori. Sono gli ultimi impegni di campionato per il Comiso. Obiettivo minimo per i verdearancio sono sette punti ma forse anche con tre vittorie non si riuscirà ad evitare la retrocessione diretta. Situazione dunque molto difficile per la squadra di Peppe Borgese che si trova ad 11 punti da Taormina e Real Avola e dovrà assolutamente ridurre a 9 punti lo svantaggio per accedere ai play out salvezza. Il tecnico ha concesso tre giorni di vacanza ai suoi giocatori ed ha intanto perso per strada l’attaccante Orazio Lo Presti per questioni economiche.

Il Comiso comincerà a preparare la gara interna contro il Gela; Borgese è ancora convinto di farcela ma l’ambiente, e forse anche la stessa società, sembrano avere perso molte speranze. La situazione societaria e tecnica, per la verità, non è la più ideale per affrontare il finale di campionato con tranquillità e determinazione necessaria. Il presidente Distefano e l´amministratore unico Luigi Mascara, hanno minacciato di portare la squadra fuori Comiso se il Comune non revocherà la gara di affidamento della gestione dello stadio: "Siamo a rischio sfratto; il Comiso rischia di trasferirsi in un’altra città perché non siamo in grado di pagare il canone di affitto richiesto» dice il presidente.