Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Giovedì 8 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 10:46 - Lettori online 633
COMISO - 23/10/2012
Sport - L’appuntamento sportivo svoltosi lo scorso weekend a Comiso

Sammatrice ha vinto la finale del Master Open Tennis

Il siracusano si è trovato di fronte il giovane Michele D’Amico, 2.6 in forza al Tc Kalaja di Palermo, rivelazione del circuito open con due tornei open vinti – Trapani e Palermo – nel suo palmares stagionale Foto Corrierediragusa.it

L’edizione 2012 del Master finale del circuito regionale Open, svoltasi da venerdì 19 a domenica 21 ottobre con la supervisione del Gat Alessandro Tumino, non ha tradito le attese ed ha regalato agli appassionati che hanno assiepato gli spalti dei campi in cemento del Circolo Tennis Comiso tre giorni di grande tennis. La vittoria finale è andata al siracusano Emanuele Sammatrice, 2.5 del Tc Match Ball, ex n. 900 del ranking Atp, il quale ha così chiuso nel migliore dei modi una stagione già ampiamente positiva per i successi nelle prove disputate al Nuovo Tennis Catania, al Ct Pinea ed a Zafferana,

In finale, Sammatrice ha trovato di fronte il giovane Michele D’Amico, 2.6 in forza al Tc Kalaja di Palermo, rivelazione del circuito open con due tornei open vinti – Trapani e Palermo – nel suo palmares stagionale. L’incontro, arbitrato dal giudice di sedia Andrea Reale, davanti ad una tribuna completa in ogni suo ordine di posto, ha regalato momenti di grande spettacolarità, con scambi da fondocampo di grande intensità agonista. L’inizio ha visto un D’Amico visibilmente contratto commettere qualche errore di troppo, e Sammatrice, determinato e concreto come al solito, ne approfittava immediatamente, allungando sul 4 a 0, per poi chiudere agevolmente 6-3 la prima partita.

Nel secondo set, D’Amico iniziava a giocare in modo più efficace ed a commettere meno errori e nel sesto game, approfittando anche di un doppio fallo di Sammatrice, riusciva a «breakkare» l’avversario ed ad allungare sul 4 a 2, per poi chiudere per 6-4 il secondo parziale. Nel terzo set grande partenza di Sammatrice che si portava subito avanti 5 a 0. A questo punto, reazione d’orgoglio di D’Amico che, breakkando l’avversario, riduceva le distanze portandosi sul 5 a 2, dando al numerosissimo pubblico presente l’illusione di poter riaprire l’incontro.

Ma nel game successivo Sammatrice riusciva a strappava nuovamente la battuta all’avversario, chiudendo così la contesa fra gli applausi generali. Sammatrice ha raggiunto la finale sconfiggendo, nei quarti, Stefano Platania con il punteggio di 60 62, e, in semifinale, il 2.5 Cosimo Munzone. D’Amico, invece, si è presentato all’atto conclusivo dopo aver sconfitto il fratello Ignazio nei quarti con il punteggio di 63 63, e Nazareno Intile, 2.5 del Tc Carlentini, in semifinale.

Durante le giornate di gara sono stati presenti a Comiso il presidente del Comitato Regionale Siciliano Fit Gabriele Palpacelli ed i consiglieri Roberto Romagnoli, Giorgio Giordano e Salvatore Cavallaro, i quali, durante la cerimonia di premiazione, non hanno nascosto la loro soddisfazione per l’operato del Circolo Tennis Comiso, il cui staff, capitanato dal presidente Salvatore Sallemi, non ha lesinato sforzi per presentarsi all’appuntamento in grande stile: restyling dell’impianto, raccattapalle in divisa, musica ai cambi di campo ed ospitalità ai massimi livelli, con degustazioni di dolci tipici e rinfresco finale per tutti i presenti.

Dopo la cerimonia di premiazione del Master ha avuto luogo la «1^ Festa del Tennis provinciale», manifestazione ideata dal Circolo Tennis Comiso e da Federico Ottaviano, Delegato Provinciale Fit, per dare una ribalta ad atleti e circoli della provincia di Ragusa che si sono ben distinti nel corso della stagione agonistica 2012.

Sotto l’impeccabile conduzione di uno dei nomi storici del tennis ragusano, Loredana Annino, splendidamente a suo agio anche nelle per lei insolite vesti di presentatrice, sono stati premiati Riccardo Chessari, Giacomo Monaco, Emilia Occhipinti, Erica Gelsomino, Giovanni Cammarana, Salvatore Dipasquale, Simone Cosentino, Guglielmo Donzella, Alessandro Licitra, Giorgio La Delfa, Andrea Ragusa, Giovanni Macca e Giulia Cicciarella, l’asd Planet Sport Modica per la promozione in serie D» Femminile, il Circolo del tennis Ragusa per la promozione in serie D2 maschile e per la vittoria del campionato regionale under 12 femminile, il Tennis Club Modica per l’organizzazione del Memorial Di Tommasi, il Tennis club Virtus Vittoria per l’organizzazione del torneo open femminile a partecipazione straniera ed il Circolo tennis Comiso per la promozione nella serie D2 maschile nonché per l’organizzazione del master finale del circuito open maschile.

Riconoscimenti anche per i maestri e gli istruttori di tennis dei circoli aderenti ai «Piani Integrati d’Area 2011-2012» Raimondo Conti, Giorgio Gianni, Dario Mallia, Salvatore Pluchino e Roberto Tasca e per gli ufficiali di gara Antonella Zocco, Alessandro Tumino, Franco Gambini, Giuseppe Rizza, Orazio Sortino, Pietro Pitino e Giuseppe Terranova.

Grande apprezzamento per l’iniziativa ha espresso il presidente Gabriele Palpacelli, il quale ne ha sottolineato l’importanza anche sotto il profilo della crescita del movimento tennistico perché premiare chi si è messo in evidenza costituisce un incentivo a fare sempre meglio ed ha auspicato che la Festa provinciale del tennis possa divenire un appuntamento fisso di fine d’anno dello scenario tennistico ragusano.

Quarti di finale
Nazareno Intile b. Stefano Messina 63 61
Michele d’Amico b. Ignazio D’Amico 63 63
Emanuele Sammatrice b. Stefano Platania 60 62
Cosimo Munzone b. Luciano Lombardo 4-6 62 63

Semifinali
Michele D’Amico b. Nazareno Intile 61 61
Emanuele Sammatrice b. Cosimo Munzone 7-6 20 rit.

Finale
Emanuele Sammatrice b. Michele D’Amico 63 46 62


Nella foto in alto da sx Michele D´Amico ed Emanuele Sammatrice