Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 3 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 22:30 - Lettori online 620
COMISO - 13/10/2012
Sport - Calcio, Eccellenza: la mancanza di fiducia da parte della società il motivo delle dimissioni

Carbonaro si è dimesso, in panchina è ritornato Borgese

Nella trasferta di Mazzarrà in campo Valerio e Rotondo, disponibili anche i giovani Terranova e Giallongo
Foto CorrierediRagusa.it

Peppe Borgese(nella foto) è ritornato sulla panchina del Comiso dopo appena sei mesi. Il suo ritorno era nell´aria da tempo ed è stato accelerato dalle dimissioni di Peppe Carbonaro. Il nuovo tecnico esordirà nella trasferta di Mazzarrà guidando i verdearancio dlala panchina. Borgese ha già guidato il primo allenamento rendendosi conto delle potenzialità degli uomini a disposizione e della squadra. "In difesa stiamo bene- ha detto il tecnio - Abbiamo giocatori esperti che conoscono il campionato. Ci manca qualcosa in attacco ma faremo del nostro meglio". Contro il Mazzarrà Borgese recupera Valerio e Rotondo e potrà disporre anche dei giovani Terranova e Giallongo.

Le dimissioni di Peppe Carbonaro

Peppe Carbonaro non è più l’allenatore del Comiso. Il tecnico si è dimesso ieri ed ha spiegato con la mancanza di fiducia da parte della società la sua scelta. «Ho allenato bravi ragazzi che hanno dato tutto e mi hanno sempre collaborato. Ho avvertito tuttavia la mancanza di fiducia nei miei confronti e sono dunque venuti a mancare gli stimoli personali. Ultimamente ogni mia decisione tecnica era oggetto di discussione e quando è così è impossibile lavorare per cui meglio lasciare. Ho la coscienza a posto sia dal punto di vista umano sia dal punto di vista tecnico. In cinque giornate abbiamo raccolto cinque punti incontrando squadre di alta classifica. Abbiamo avuto infortunati e squalificati e le sconfitte nei due derby con Vittoria e Modica sono maturate per circostanze eccezionali. Con il Vittoria un espulso nel momento critico della gara, con il Modica abbiamo mancato tre gol nel primo tempo. Chi mi succederà avrà a disposizione l’intera rosa e potrà lavorare bene».

Il divorzio con Carbonaro era nell’aria già da qualche settimana pr alcune scelte dell’allenatore ed hanno pesato anche le due sconfitte con Vittoria e Modica che non sono state ben digerite dai tifosi ma anche all’interno della società.

Per la società ha risposto il ds Bartolo Ficili: «Carbonaro ha goduto sempre della fiducia della società e le operazioni di mercato sono state concordate con il tecnico. Riteniamo che la rosa del Comiso sia competitiva ed in grado di raggiungere sicuramente la salvezza e poi puntare a qualcosa altro».