Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Sabato 10 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 16:21 - Lettori online 1247
COMISO - 25/09/2012
Sport - Calcio, Eccellenza: dopo il successo esterno sul Comiso il tecnico Campanella tiene bassi i toni

La coppia D´Agosta - Cocimano fa sognare il Vittoria

"Prima ci salviamo e dopo pensiamo a tutto il resto" questa la linea comune di presidente e allenatore
Foto CorrierediRagusa.it

Vittoria capolista (nella foto) solitario della classifica. L’autentica sorpresa della stagione porta ancora una volta le firme di Fabio D’Agosta e Salvatore Cocimano, entrambi a segno anche in occasione dell’ultimo derby giocato a Comiso. 8 le reti in totale confezionate dalla nuova coppia a disposizione del tecnico Campanella, appena una in meno delle 9 marcature realizzate dalla squadra. Θ il 4-2 di Pecorari in Vittoria - Taormina l’unico gol intruso in questa speciale classifica marcatori.

Continuare a vincere senza illudersi. Resta in ogni caso questo il percorso obbligatorio delineato dalla società, la quale sapientemente pensa prima di ogni altra cosa a raggiungere l’obiettivo salvezza. "Prima ci salviamo e dopo pensiamo a tutto il resto» questa la linea comune di presidente e allenatore della squadra; analisi che condividiamo e sottoscriviamo in pieno. La gioia per aver ottenuto il primo posto in queste prime giornate di campionato è qualcosa di sensazionale, merito di un gruppo di ragazzi che lavora tanto in allenamento e suda la propria maglia la domenica.

Ma siamo appena all’inizio della stagione, probabilmente non c’è una vera e propria squadra leader del campionato come negli anni passati (basti pensare a blasoni come Acireale, Noto, Ragusa, Palazzolo, Città di Messina) ma questo non può indurre i biancorossi a cadere nel solito errore: le insidie e gli ostacoli più duri arriveranno certamente in seguito, ragion per cui servirà mantenere intatta la concentrazione e l’umiltà dell’intero gruppo.

Sacrosanto godersi il momento d’oro, oltretutto meritatissimo. Senza però dimenticare il vero compito del Vittoria: riportare fiducia e credibilità all’interno dell’ambiente calcistico locale. Ed è proprio questa la prima vittoria della stagione: dopo un avvio povero di pubblico, il Comunale sta tornando domenica dopo domenica a ripopolarsi. Grazie al lavoro di un gruppo (per la maggiore composto da vittoriesi) che lavorando sodo in allenamento e vincendo le partite la domenica comincia a riaccendere la passione intorno alla città.

"Il primo obiettivo – aveva dichiarato lo stesso Campanella subito dopo il 4-2 di Taormina – è quello di riportare la nostra gente allo stadio. Bisogna dimostrare che questa squadra ha un cuore e quando gioca lo fa con il massimo delle proprie energie. E’ un Vittoria che attraverso il suo carattere forte deve conquistarsi la fiducia dei tifosi".

E´ successo domenica:

Comiso - Vittoria 1 - 2
Marcatori: 6’ st D’Agosta (R), 26’ st Cocimano, 43’ st Gurrieri

COMISO: Annese (11’ st Occhipinti), Sferrazza, Boemia (33’ st Rotondo), Giudice, Conti, Ravalli, Valerio, Cassibba, Cinnirella, Gurrieri, Nei (11’ st Tumino).
A disposizione: Occhipinti, Rotondo, Tumino, Scariolo,Nigita, Iapichino, Mascara. All. Carbonaro.

VITTORIA: Vitale, Di Rosa ( 45’ st Iuvara), Sinito, Patti, Nobile, Citronella, D’Agosta, Gurrieri, Vasta (7’ st Moring), Cocimano, Crisafulli (7’ st Zaccanti).

A disposizione: Simari, Iuvara, Moring, Zaccanti, Bua, Scifo. All. Campanella.

ARBITRI: Saccoccia di Formia

NOTE: Espulso al 12’ del primo tempo Valerio del Comiso per fallo su D’Agosta e Rotondo per fallo di reazione su Patti. Ammoniti Di Rosa, Nobile,D’Agosta


L’atmosfera dei derby fra Comiso e Vittoria non è quella di una volta, ma quando in campo scendono verderancio e biancorossi la tensione è sempre alle stelle. Anche perché la crisi economica impone alle due società di attuare solo una politica di rigore. Niente nomi di alta quotazione nelle squadre, ma solo atleti siciliani, meglio se locali, comisani e vittoriesi. E tanti sono gli ex che militano nelle due sqadre.

A cominciare dal tecnico Carbonaro che siede sulla panchina verdearancio, il roccioso difensore Sferrazza, che se la cava benissimo contro il cannoniere D’Agosta, a sua volta un altro ex del Comiso. E poi c’è anche tutta l’esperienza di Boemia, che dopo avere giocato nel Vittoria adesso è un punto insostituibile nel Comiso, anche quando gioca mezzo acciaccato. E pure Rotondo, prima in panchina poi nel Comiso.

In campo le squadre non si rendono pericolosi per tutto il primo tempo. Equilibrio a centrocampo, il Vittoria è più incisivo verso i minuti finali prima con Vasta che tira sul portiere da pochi passi un pallone che poteva finire anche in rete; e poi Di Rosa, il cui rasoterra sfiora il palo. Al di là di queste due occasioni non ci sono state altre emozioni. Ma va detto subito il Vittoria ha beneficiato della supremazia numerica dal 12 del primo tempo per l’espulsione affrettata di Ronny Valerio. Un’entrata pericolosa su D’Agosta è stata punita con il cartellino rosso. E questo ha indotto Campanella, in tribuna per la nota squalifica, a rivoluzionare lo schema facendo in modo da rendere libero in campo il difensore Andrea Di Rosa.

Nella ripresa ci vuole il penalty a favore del Vittoria per vivacizzare la gara. D’Agosta viene atterrato in area e dal dischetto il cannoniere biancorosso non perdona. I biancorossi adesso ci credono e insistono fino a trovare il raddoppio al 26’. Calcio piazzato dall’out sinistro di D’Agosta, Cocimano si alza più di tutti e infila. Il raddoppio addormenta gli ospiti che subiscono la reazione dei verdearancio. Reazione che si concretizza quasi a tempo scaduto con un gol di Gurrieri, bravo a depositare in rete un passaggio di Cinnirella.

I risultati della 3a giornata di andata (23 sett. 2012)

Aci Sant’Antonio Ambrosiana – Real Avola 1-0
Atletico Gela – Misterbianco 0-1 sabato
Rosolini – Modica 0-1
Comiso – Vittoria 1-2
Nuova Igea – Atletico Villafranca 2-0
Orlandina – Tiger 0-0
San Gregorio – Mazzarrà 0-0
Taormina – Due Torri 2-2


La classifica:

Vittoria 9
Due Torri 7
A.S.A.Ambrosiana 7
Nuova Igea 6
Modica 5
Tiger 5
Misterbianco 5
Orlandina 5
Comiso 4
Mazzarrà 3
San Gregorio 2
A.Villafranca 2
Taormina 1
Rosolini 0
Atletico Gela 0
Real Avola 0