Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Domenica 11 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 13:05 - Lettori online 786
COMISO - 13/12/2011
Sport - Calcio: la seconda sconfitta consecutiva fa suonare il campanello d’allarme in casa verdearancio

I rinforzi non sono bastati, Comiso ancora k.o.

Emersi limiti nel reparto offensivo dopo la partenza di Cinnirella

E´ un momento difficile per il Comiso. Il rinnovamento della squadra con il mercato di dicembre non sembra aver giovato e la partenza di giocatori come Brugaletta e Cinnirella pesa. Qualcuno comincia già a chidersi se si sia trattato davvero di un rafforzamento dell´intelaiatura e non di un indebolimento.
«Gli errori si pagano- commenta Peppe Borgese- noi avevamo tenuto bene il campo, e se chiudevamo il primo tempo sullo 0-0, sicuramente nella ripresa la partita avrebbe avuto una piega diversa. C’ è ancora tanto da lavorare, bisogna essere più concreti ed evitare errori assurdi".

A Vittoria è arrivata dunque la seconda sconfitta consecutiva per il Comiso che non deve tuttavia allarmarsi, ma neanche dormire sugli allori. L’ unica nota lieta è rappresentata dalla marcia a rilento delle squadre ultime in classifica, tranne il Modica che ha racimolato un punto pesante contro il blasonato Ragusa. Con l’arrivo dei nuovi acquisti (Cassibba, Di Bona, Rizzo, D’Agosta) e dell’ ultimo arrivato Puma (classe 1992) ci si attende un miglioramento sul fronte offensivo e difensivo, ma sarà vero?

Inoltre il centrale Cassibba può essere considerato un jolly perché ha le qualità per giocare anche a centrocampo come mediano.

Domenica il Comiso riceverà al comunale il Taormina nell’ultima partita del girone di andata.