Corriere di Ragusa
Email
Corrierediragusa.it mobile
Feed Rss Corrierediragusa.it
Corrierediragusa.it - Motore di ricerca
Corrierediragusa.it su Facebook
Corrierediragusa.it su Twitter
Corrierediragusa.it su Google+
Dimensione testo:
|
A
|
Corriere di Ragusa.it
Lunedì 5 Dicembre 2016 - Aggiornato alle 11:16 - Lettori online 1099
COMISO - 06/01/2011
Sport - Volley femminile: prima partita ufficiale del 2011

Ottavi di Coppa Sicilia per la Feelsolar Ardens Comiso

Sabato prossimo alle ore 18 al Paladavolos di Comiso
Foto CorrierediRagusa.it

Prima partita ufficiale del 2011, sabato prossimo alle ore 18 al Paladavolos di Comiso, per la Feelsolar Ardens. L’incontro, valevole per il passaggio del turno ai quarti di finale di Coppa Sicilia di volley femminile, vede le ragazze Comisane affrontare la formazione della Lupo Mobili Agira.

La formula, che prevede una partita secca in casa delle prime contro le seconde classificate nei gironi della prima fase, permette all’Ardens di disputare gli ottavi di finale al cospetto del proprio pubblico in virtù delle tre vittorie consecutive, rispettivamente con Caltanissetta, Pol. Annunziata e PVT Modica, ottenute nel girone D.

Conclusa quindi per le pallavoliste Casmenee la pausa Natalizia anche se, a dire il vero, in casa Ardens si è lavorato sodo anche in questi giorni di festa. Infatti sotto l’attenta visione dell’allenatrice Concetta Marchisciana e del preparatore atletico Roberto Prefetto, le Comisane hanno sostenuto diverse sedute di allenamenti tecnico-atletici ed hanno partecipato con buone prestazioni al «Trofeo Himmelberg» svoltosi a Modica a fine anno.

«Siamo moderatamente soddisfatti del lavoro fin qui svolto in questi giorni di sosta dei campionati.-dichiara la Marchisciana - Ci attende un anno impegnativo sia per quanto riguarda la serie C, che ci vede lottare per un posto nei play-off e per la Coppa Sicilia, e sia per quanto riguarda i vari campionati giovanili dove storicamente abbiamo sempre ottenuto lusinghieri risultati. Certo riconfermare i risultati dell’anno appena concluso non è sicuramente facile ma vi posso assicurare che le mie ragazze ed io siamo abituate a non tirarci indietro e quindi cercheremo insieme con il lavoro e l’impegno di dare il massimo affinché l’Ardens possa raggiungere gli obbiettivi massimi possibili».

Nella foto: la formazione della Feelsolar Ardens Comiso